Sustainability-Lab News > studi/ricerche

 
GREENMADE – Un percorso di innovazione per il tessile attraverso le biotecnologie
Pubblicato da Redazione Blumine il 22/07/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 76
  Voto    
Si tratta di un progetto finanziato da Regione Lombardia nell'ambito del Bando ATP 2009 e realizzato da un partenariato di 8 imprese e 2 centri di ricerca, in collaborazione con 2 poli universitari. Grazie alla collaborazione, le imprese hanno sperimentato nuove opportunità di R&S in grado di introdurre elementi di innovazione dei processi, in particolare nella nobilitazione, e dei...
Ricaricare lo smartphone camminando
Pubblicato da Redazione Blumine il 20/07/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 43
  Voto    
Lo stilista britannico Adrien Sauvage e Microsoft Mobile hanno progettato e realizzato pantaloni hi-tech per la ricarica degli smartphone “Lumia” della Nokia. I pantaloni, che sfruttano la tecnologia dell’induzione elettromagnetica utilizzano un conduttore a forma di anello che fa circolare corrente su di sé immerso in un campo magnetico generato da una calamita, soggetta...
Fibre intrinsecamente flam retardant
Pubblicato da Redazione Blumine il 17/07/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 49
  Voto    
Cirf, l’associazione europea che raggruppa i produttori di fibre chimiche, ha recentemente pubblicato un rapporto sulle fibre flame retardant.  Il report è stato elaborato da un working group di esperti di tematiche ambientali e sicurezza del prodotto  e  propone di inserire  una definizione   delle  fibre intrinsecamente flam retardant e flam ...
Il Bangladesh dietro casa
Pubblicato da Redazione Blumine il 15/06/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 143
  Voto    
Uno studio presentato da Clean Clothes Campaign racconta un lato dell’Europa tessile poco conosciuto: quello delle condizioni di lavoro delle lavoratrici nelle confezioni Turche e degli ex paesi socialisti. I dati raccolti parlano di salari ben al di sotto della soglia di sopravvivenza  che si aggirano al 30% delle medie nazionali, di  condizioni di lavoro  usuranti per...
Trend positivo per i prodotti certificati Fairtrade
Pubblicato da Redazione Blumine il 08/06/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 149
  Voto    
E’ quanto emerge dalla ricerca svolta dalla società Nielsen e intitolata: “Il marchio Fairtrade: Quali opportunità di sviluppo?” presentata il 5 giugno scorso a Milano. Malgrado i dati di produzione e vendita del cotone abbiano registrato nel 2013 un calo significativo rispetto all'anno precedente passando da 389 a 275 tonnellate,  il Fairtrade Premium...
Calzature, salute e sicurezza. Uno studio del CEQ
Pubblicato da Aurora Magni il 31/05/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 207
  Voto    
Il CEQ (Centro Eccellenza Qualità) è una struttura polivalente nata dalla collaborazione fra l'Associazione Industriali di Pistoia e gli enti locali alla fine degli anni 90 nell’ambito del distretto calzaturiero della Valdinievole. La sua mission è fornire supporto alle imprese del comparto nella valutazione qualitativa dei materiali e dei prodotti...
Nuovo processo di tintura a basso impatto ambientale
Pubblicato da Aurora Magni il 29/05/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 328
  Voto    
La nuova tecnologia è frutto della ricerca condotta da Next Technology Tecnotessile insieme ad alcune aziende del distretto pratese nell’ambito del piano OTIR 2020 finanziato dalla Regione Toscana. Si tratta  di un nuovo processo di tintura in capo in grado di produrre nuovi articoli di abbigliamento con effetti estetici innovativi e non replicabili, di ottimizzare consumi di...
Giovani e contraffazione, dati che preoccupano
Pubblicato da Aurora Magni il 12/05/2014 - 1 commento - visualizzazioni: 164
  Voto    
“La pericolosità sociale della contraffazione è dato ormai acclarato e la ricerca realizzata dal mio Ministero, con la collaborazione del Censis, fornisce ulteriore dati scientifici a supporto in tal senso. A fronte  di un comportamento dei consumatori, soprattutto giovani, che sembra sempre più orientato a non considerare l’acquisto come un atto responsabile,...
Business as Usual is Not an Option
Pubblicato da Aurora Magni il 24/04/2014 - 2 commenti - visualizzazioni: 203
  Voto    
Un nuovo rapporto sulla supply chain della moda in Balngladesh è stato  presentato in questi giorni  da  Center for Business and Human Rights - New York University Stern School of Business (autrici Sarah Labowitz e Dorothée Baumann-Pauly). il titolo: Business as Usual is Not an Option. Supply Chains and Sourcing after Rana Plaza. Dal rapporto si comprende come i...
La lana rustica italiana da rifiuto a business
Pubblicato da Redazione Blumine il 25/03/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 351
  Voto    
Se ne parlerà, nell’ambito del progetto Filiera del Tessile Sostenibili, Giovedì 27 marzo alle ore 9, presso la Sala Verde di Banca CrFirenze (Palazzo Incontri, Via dei Pucci 1). Intanto ecco qualche dato su un fenomeno economico (ma anche sociale e culturale) davvero interessante. La lana  italiana avrebbe realmente un forte appeal su mercato e anche un fatturato di tutto...
Riciclo del PTFE: pronto l’impianto da 500 tonn. l’anno
Pubblicato da Aurora Magni il 20/03/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 219
  Voto    
E’ ormai in fase di conclusione un progetto di ricerca iniziato nel 2005 e condotto da 3M Dyneon GmbH, Deutsche Bundesstiftung Umwelt con l’obiettivo di realizzare un impianto pilota in grado di svolgere un processo di depolimerizzazione del fluoropolimero (solitamente identificato con il teflon) in grado di estrarre fino al 90% del monomero partendo da scarti e rifiuti a base di PTFE....
Andranno a nylon le lavatrici del futuro
Pubblicato da Aurora Magni il 07/03/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 307
  Voto    
Micro perle di poliammide, un materiale messo a punto da Stephen Burkinshaw – chimico della University of Leeds. E' questa (forse)una delle possibili risposte all’impatto ambientale del bucato. Il polimero  era stato sperimentato inizialmente dallo staff di ricerca per accelerare i trasferimento del colorante nei processi tintoriali ma la sua applicazione...
Cotone Uzbeko: il pressing dei brand può migliorare le condizioni dei lavoratori (a cominciare dai bambini)
Pubblicato da Redazione Blumine il 26/02/2014 - 1 commento - visualizzazioni: 309
  Voto    
Da anni i movimenti umanitari sensibilizzano produttori e opinione pubblica in merito alle condizioni di lavoro applicate nei campi di cotone in Uzbekistan e, in particolare, al lavoro minorile e al lavoro forzato (condizioni presenti anche in altre paesi cotonieri  asiatici ed africani). L’Uzbekistan è tra i principali produttori di cotone e 5°  esportatore nel mondo....
Quanto vale il Made in Italy?
Pubblicato da Aurora Magni il 10/02/2014 - 0 commenti - visualizzazioni: 309
  Voto    
Diciamo subito che il valore del made in è generalmente cresciuto, anzi, è più importante che mai secondo il rapporto di FutureBrand, società di consulenza globale del Gruppo Interpublic che da 8 anni misura la reputazione dei principali paesi produttori o per meglio dire, il legame tra i brand e il paese in cui questi vengono realizzati o con cui l’opinione...
Piccoli mostri nell'armadio. Greenpeace analizza l'abbigliamento bambino
Pubblicato da Aurora Magni il 19/01/2014 - 2 commenti - visualizzazioni: 1696
  Voto    
Un nuovo capitolo del programma Detox finalizzato all’eliminazione di sostanze tossiche e inquinanti da abbigliamento e calzature . Greenpeace ha fatto analizzare presso i laboratori di Exter in Gran Bretagna,  82 articoli per bambini acquistati tra maggio e giugno 2013 in 25 Paesi del mondo in negozi monomarca o da altri rivenditori autorizzati e risultati prodotti in 12 Paesi. Come...
Le fibre per grado di sostenibilità secondo Made-By Environment
Pubblicato da Aurora Magni il 20/12/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 468
  Voto    
Made-By Environment, l’associazione europea che  raggruppa una ventina di brand, ha presentato i risultati dell’analisi annuale di benchmark su 28 fibre tessili. Le fibre sono state analizzate in base a parametri relativi all’impatto ambientale dei materiali: CO2 equivalente a un chilogrammo di fibra, livello di tossicità sull’uomo , livello di ecotossicità...
Greenpeace: dopo il fashion lo sport
Pubblicato da Aurora Magni il 13/12/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 488
  Voto    
Un’altra importante denuncia da parte di Greenpeace pone al centro dell’attenzione la presenza di sostanze chimiche pericolose nei capi d’abbigliamento e questa volta coinvolge i brand dello sport. Sotto il mirino dell’associazione ambientalista i capi di 13 marchi leader mondiali dello sport wear, da Adidas a Salewa, da The  North Face a Mammut e Patagonia per...
La reputazione cresce con la trasparenza
Pubblicato da Aurora Magni il 11/12/2013 - 6 commenti - visualizzazioni: 469
  Voto    
Può l’ammissione di un fallimento portare vantaggi a chi lo comunica? In altre parole l’onestà premia in un mondo in cui la principale regola del marketing è  enfatizzare i successi e i punti di forza a qualunque costo? La domanda ha ancor più senso quando si parla di sostenibilità. Nei giorni e poi nei mesi successivi al dramma del Rana Plaza...
Greenpeace pubblica il rapporto sull’energia in Italia
Pubblicato da Redazione Blumine il 30/11/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 318
  Voto    
Era il 2009 quando l’Italia insieme agli altri  Paesi europei  approvava per la Roadmap per la riduzione delle emissioni dell’80-95% entro il 2050. Di fatto, a distanza di anni, il Paese dipende ancora fortemente dall’importazione di combustibili fossili inquinanti che hanno ricadute negative sia sulla popolazione (problemi di salute, malattie) sia sull’ambiente....
Conciare la pelle con agenti naturali. Si può
Pubblicato da Aurora Magni il 11/11/2013 - 1 commento - visualizzazioni: 338
  Voto    
Ogni anno in Europa vengono conciati 200.000 metri quadri di cuoio.  Una bella notizia per l’industria della moda e dell’arredamento, un po’ meno per l’ambiente. Il processo di concia è infatti caratterizzato da un elevato impatto ambientale a causa dell’uso di sostanze chimiche inquinanti senza le quali non era fino ad oggi possibile ottenere prodotti...
Concia realizzata con gli scarti del pollo
Pubblicato da Aurora Magni il 11/11/2013 - 3 commenti - visualizzazioni: 489
  Voto    
Volete  mangiare  pollo arrosto? Bene ingegnatevi a dare uno scopo anche agli scarti della catena alimentare del pollo: questa civiltà, se proprio non vuole abbandonare la dieta carnivora, deve  almeno imparare a utilizzare tutto ciò che fa parte dell’animale sottraendo così volumi alle discariche. (Anche) per questo trovo interessante il progetto   Podeba...
Le aziende del Catalogo dei tessuti e degli accessori sostenibili in Greenitaly
Pubblicato da Aurora Magni il 08/11/2013 - 2 commenti - visualizzazioni: 461
  Voto    
  Il rapporto elaborato da Symbola e Unioncamere sulla green economy in Italia è finalmente on line e lo potete scaricare al link: http://www.symbola.net/html/article/rapportogreenitaly2013 . Molte le notizie interessanti che emergono dalla lettura delle oltre 300 pagine dello studio. Notizie che, come è stato sottolineato da un relatore nel corso della presentazione...
E' il PET il materiale più riciclato in Europa
Pubblicato da Aurora Magni il 21/09/2013 - 1 commento - visualizzazioni: 337
  Voto    
Secondo un recente studio condotto da Petcore Europe, nel 2012 il PET è risultato il materiale plastico più riciclato in Europa, con l'equivalente di oltre 60 miliardi di bottiglie. Lo studio riporta che più del 52% dell'immesso al consumo nel Vecchio Continente è stato avviato al riciclo, pari a un quantitativo di quasi un milione e settecentomila tonnellate...
Precitex: rete per l’innovazione sostenibile
Pubblicato da Aurora Magni il 03/08/2013 - 1 commento - visualizzazioni: 584
  Voto    
  In una fase in cui ampia attenzione è data all’aggregazione di imprese, segnaliamo un’iniziativa interessante nata nel comasco nel 2012 e in piena attività. Si tratta della piattaforma tecnologica Precitex promossa da Confindustria Como con l’obiettivo di creare un distretto tecnologico per il tessile d’eccellenza. Precitex coinvolge aziende meccano...
Devono preoccupare anche noi le concerie del Bangladesh
Pubblicato da Aurora Magni il 28/07/2013 - 3 commenti - visualizzazioni: 565
  Voto    
Nei mesi scorsi l’attenzione dell’opinione pubblica più sensibile si è focalizzata –almeno per qualche istante- sul nuovo laboratorio del fast fashion mondiale: il Bangladesh. Non fosse crollato il Rana Plaza con i suoi 1200 morti forse quell’area del mondo non sarebbe nemmeno entrata nei telegiornali e nella coscienza collettiva, ma è successo e ora ...
LCA su capi in Goretex
Pubblicato da Aurora Magni il 21/07/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 512
  Voto    
  Se vuoi ridurre l’impronta ambientale di un capo d’abbigliamento allunga la sua durata. Parole di buon senso e ben lontane da ciò che la moda suggerisce solitamente di fare: rinnovare il guardaroba per essere “in”. E’ comunque questa la conclusione a cui è arrivata la divisione Tessuti di WL Gore che utilizza la metodologia dell’...
L'impronta ambientale delle sneakers
Pubblicato da Aurora Magni il 21/07/2013 - 1 commento - visualizzazioni: 427
  Voto    
 Un team di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology   (MIT) guidato dal professor Randolph Kirchain, ha recentemente presentato interessanti valutazioni sull’impatto ambientale determinato da un paio di scarpe da corsa. Applicando la metodologia LCA  i ricercatori hanno valutato che un paio di sneakers  genera 13,60Kg di emissioni di C02, un valore pari...
Uno scooter in lino e canapa
Pubblicato da Redazione Blumine il 19/07/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 567
  Voto    
  Due designer olandesi, Maarten Heijltjes e Simon Akkaya di Waarmakers, hanno realizzato un motorino elettrico  in biocompositi: il Be.e.  Le resine rinforzate con fibre di lino e canapa sostituiscono la plastica e l’acciaio della scocca garantendo al veicolo leggerezza e stabilità. Lo scooter pesa circa 100 chilogrammi, ha un’autonomia di circa 70 Km...
Bachi da seta OGM
Pubblicato da Aurora Magni il 22/06/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 567
  Voto    
   La notizia è stata pubblicata da The Scientist.  Toshiki Tamura,  biologo molecolare presso l' Istituto Nazionale di Scienze Agro-biologiche NIAS  in Tsukuba, Giappone, ha inserito  sequenza di DNA modificato nel genoma del baco da seta che ha cosi prodotto filamenti fluorescenti. La seta prodotta dal baco transgenico ha la caratteristica...
Uno zaino che misura lo smog
Pubblicato da Aurora Magni il 15/06/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 429
  Voto    
  Uno zainetto fotovoltaico in grado di alimentare con energia solare un sistema di rilevamento dei dati sulla qualità dell’area. Si chiama  SensorBox e posizionati nella tasca laterale presenta  sensori  che comunicano via bluetooth con lo smartphone dati sulla presenza  di biossido di azoto, ozono e monossido di carbonio. L’innovativo zaino è...
Tessuti non Tessuti dal riciclo del cartone
Pubblicato da Aurora Magni il 28/04/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 647
  Voto    
  In Europa  vengono raccolti circa 90 milioni di tonnellate di carta riciclabile ogni anno, il 40% dei quali è costituito da cartone.  VTT Technical Research Centre in Finlandia, ha messo a punto un progetto per il recupero di cellulosa destinata a TNT per l’assorbenza igienica (pannolini, assorbenti, panni per la pulizia). Se si pensa che nel 2011 sono stati prodotti...
Cotone: le statistiche di Icac
Pubblicato da Redazione Blumine il 18/04/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 557
  Voto    
  26 milioni di tonnellate. Questa la produzione mondiale del cotone attesa nella stagione 2012/13, in calo del 5% sulla produzione record della stagione scorsa. Un ulteriore calo è previsto per la stagione 2013/14. In questo scenario la Cina si conferma il primo paese produttore di cotone al mondo seppure registri una flessione sul 2011/12:  7. 300 milioni di tonn contro...
Troppe aree coltivabili destinate alle biomasse?
Pubblicato da Aurora Magni il 17/04/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 475
  Voto    
Le colture necessarie alla produzione di biomasse sottraggono terra al food?  E’ quanto ha verificato uno studio affidato dall’ European Bioplastics (l'associazione dei produttori europei di bioplastiche) all'Istituto per le bioplastiche e i biocompositi ifBB dell'Università di Hannover che si è basato su dati della FAO, l'organizzazione delle Nazioni...
Ethisphere WME 2013 - sarà vera gloria?
Pubblicato da Fabio Guenza il 29/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 493
  Voto    
E' stata pubblicata dall'Ethispshere Institute la lista 2013 delle Worlds Most Ethical Companies, le 145 imprese più etiche, intese come quelle <<companies that truly go beyond making statements about doing business "ethically" and translate those words into action>> sotto quattro aspetti: good, smart, business, profit (vedi http://www.ethisphere.com/worlds-most-ethical-companies-rankings/...
Dalla Spagna una buona prassi per il riciclo delle scarpe usate
Pubblicato da Aurora Magni il 22/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 901
  Voto    
Si è chiuso nell’ agosto scorso il  progetto Naturalista e, visti i risultati recentemente pubblicati, è possibile trarre qualche considerazione  e qualche idea, magari copiabile. L’argomento che ha forse convinto l’UE a finanziare il progetto nell’ambito del piano Eco Innovation, è stata la valutazione quantitativa svolta dai ricercatori...
L'economia piemontese è verde?
Pubblicato da Aurora Magni il 18/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 557
  Voto    
Una domanda a cui ha provato a rispondere Ires Piemonte con il rapporto "La Green Economy in Piemonte 2013". Un capitolo è dedicato a industrie tessili biellesi (Rede, Tintoria di Quaregna, Filatura Astro, Marchi & Fildi, Finelvo, Sinterama). il testo è scaricabile al link: http://www.ires.piemonte.it/osservatori/219-green  
Solventi a ridotto impatto ambientale per l’industria calzaturiera
Pubblicato da Aurora Magni il 16/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 541
  Voto    
 E’ questo il risultato di un progetto recentemente conclusosi in Veneto e realizzato nell’ambito dei programmi POR - Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione parte FESR "Fondo Europeo di Sviluppo Regionale" 2007-2013 - Asse 1 Azione 1.1.2 "Contributi a favore dei processi di trasferimento tecnologico e allo sviluppo di strutture di ricerca interne...
Legambiente racconta il lato nero della globalizzazione: il mercato illegale dei rifiuti
Pubblicato da Aurora Magni il 15/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 688
  Voto    
I rifiuti sono un  business internazionale di vaste dimensioni gestito spesso nell’illegalità. Dato che dovrebbe non solo incrementare controlli e interventi coercitivi ma anche suggerire un riesame dei criteri con cui il problema   viene affrontato dai sistemi economici legali, cioè considerando i rifiuti per quello che evidentemente per altri mercati già...
Biopolimeri rinnovabili per il packaging
Pubblicato da Redazione Blumine il 30/01/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 568
  Voto    
E’ questo il risultato del progetto quadriennale ReBioFoam iniziato nel 1^ febbraio 2009 e finalizzato allo sviluppo di una schiuma in biopolimero biodegradabile e a base biologica da applicare come soluzione per imballaggi protettivi in alternativa a materiali espansi di origine sintetica.  Sovvenzionato dall’Unione Europea all’interno del 7° Programma Quadro e coordinato...
L’innovazione è green ma in Italia ancora si vede poco
Pubblicato da Aurora Magni il 14/12/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 605
  Voto    
Che  produrre riducendo l’impatto sia possibile solo a patto di rivedere tecnologie e processi –in altre parole investire in innovazione- è ovvio. Ma al di là delle valutazione soggettive come possiamo valutare il rapporto tra imprese green e innovazione tecnologica? Ci vengono in aiuto i dati presentati da Symbola nel rapporto GreenItaly 2012 che prende in  considerazione...
Ancora sul rapporto Greenitaly 2012
Pubblicato da Fabio Guenza il 02/12/2012 - 1 commento - visualizzazioni: 652
  Voto    
Il Rapporto Greenitaly 2012 era già stato oggetto di un post in questa newsletter: Sustainability-lab citato nel rapporto GreenItaly Ci sono un paio di aspetti sui quali vale la pena di tornare a qualche settimana di distanza. 1. Chi innova Green è più presente all'estero (e crea più occupazione in Italia)  Circa 1/4 delle imprese italiane con almeno...
I brand green secondo Interbrand
Pubblicato da Aurora Magni il 01/12/2012 - 1 commento - visualizzazioni: 787
  Voto    
 Neanche un brand italiano tra i primi 50 indicati dal Best Global Green Brands 2012, la classifica redatta da Interbrand, la società internazionale che dagli anni 70 si occupa di marchi e griffes e che, oltre a classificare i brand internazionali in base al valore di mercato, dedica anche attenzione alle strategie ecosostenibili delle imprese. E bisogna scendere di parecchie posizioni...
Fibre più resistenti con il kitosano
Pubblicato da Aurora Magni il 20/11/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1108
  Voto    
  Canepa Spa e TDS Srl di Melpignano, attraverso il centro ricerche e studi Canepa Evolution, hanno avviato un progetto di ricerca co-finanziato dalla Regione Puglia finalizzato a ridurre consumi ed impatto ambientale delle produzioni tessili. Nella produzione di sciarpe, scialli, altri capi in fibre pregiate, ha spiegato l’azienda nel suo comunicato stampa, la rottura delle...
SigNature, un metodo anticontraffazione
Pubblicato da Redazione Blumine il 01/11/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 556
  Voto    
Applied DNA Sciences Inc. (APDN), Stony Brook, New York, e il  il centro tessile inglese TCOE, hanno presentato all’edizione di Premiere Vision del settembre scorso un nuovo sistema di marcatura di prodotti tessili anti contraffazione. Il progetto utilizza marcatori ottenuti dal DNA  per tracciare i materiali durante il processo di produzione rendendone nerificabile...
Sostenibilità in tempi di crisi
Pubblicato da Aurora Magni il 25/10/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 550
  Voto    
  Presentato dieci giorni fa il rapporto elaborato da  RGA - società di consulenza in materia di ambiente, sicurezza e responsabilità sociale - insieme a SAP e GreenBusiness su 50 imprese del made in Italy le cui risposte sono state confrontate con i risultati di autorevoli indagini internazionali sullo sviluppo sostenibile. Un dato innanzitutto: nella classifica internazionale...
Microrganismi in grado di eliminare la plastica?
Pubblicato da Aurora Magni il 01/10/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 696
  Voto    
BIOCLEAN è un progetto  finanziato dal Settimo Programma Quadro dell’Unione Europea con 3 milioni di euro e coordinato dall’Università di Bologna al quale partecipano altri 19 partner europei, 7 piccole e medie imprese, oltre all’associazione europea delle industrie dei polimeri. Obiettivo: individuare i microrganismi, gli enzimi e i funghi più adatti...
Cresce il mercato dei biopolimeri
Pubblicato da Redazione Blumine il 23/08/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 711
  Voto    
E’ quanto emerge da uno studio recentemente pubblicato dal tedesco Nova Institut  e basato su 25 aziende (tra cui la leader mondiale Nature Works) la cui capacità produttiva di PLA -acido polilattico è in netta crescita. In base allo studio le attuali 180 mila tonnellate di PLA prodotte annualmente aumenteranno a 800 mila tonnellate entro il 2020 grazie all’apertura...
Politex: la sostenibilità paga
Pubblicato da Redazione Blumine il 23/08/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 736
  Voto    
Politex ha diffuso i risultati  degli studi LCA condotti di recente presso i  siti produttivi in Italia e in Francia. In solo un anno  la  Carbon Footprint è scesa  del 5%, con una riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera di 4.800 tonnellate. Di seguito alcuni risultati concreti emersi dal monitoraggio annuale e riportati dallo studio: - A Novedrate...
Come governare la sostenibilità in azienda
Pubblicato da Fabio Guenza il 02/08/2012 - 3 commenti - visualizzazioni: 1280
  Voto    
Il presente post è stato originariamente pubblicato in http://www.sustainability-lab.net/it/groups/ss-stakeholder-and-sustainabili ty/articles/come-governare-la-sostenibilita-in-azienda.aspx Come un’impresa della moda può approcciare efficacemente ed efficientemente, in termini di governance, la gestione della sostenibilità? A quali manager affidarla? Quante risorse...
Fibre man made: un’indagine di settore che sembra il trailer di un film
Pubblicato da Aurora Magni il 02/08/2012 - 2 commenti - visualizzazioni: 1037
  Voto    
 Gli effetti della crisi sull’industria delle fibre sono al centro dell’indagine semestrale pubblicata da Assofibre Cirfs Italia e  relativa al 1^ semestre 2012. Aspettavamo questo documento perché ci fornisce un’idea “dell’aria che tira” nella filiera a monte (molto a monte). Aria non allegra…  Calo dei consumi e mercato italiano  La...
Consumi di abbigliamento in UK e impatto ambientale
Pubblicato da Redazione Blumine il 31/07/2012 - 1 commento - visualizzazioni: 885
  Voto    
 Gli abitanti del Regno Unito spendono complessivamente all’anno 44 miliardi di sterline in abbigliamento e altri 1,700 in tessili per la casa. E’ quanto si legge nel report  WRAP’s  ‘Valuing our Clothes’ redatto da Soil Association. Secondo il rapporto una famiglia del Regno Unito possiede mediamente 4.000 sterline di abiti ma il 30% di questi non è...
Il Greenwashing e i consumatori: un sondaggio francese
Pubblicato da Marco Ricchetti il 09/07/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 699
  Voto    
  Il post è stato originariament pubblicato nel gruppo di discussione Economia, Mercati e Consumi Uno studio pubblicato in Francia alla fine di giugno affronta un tema fondamentale per lo sviluppo del mercato della moda sostenibile, di cui abbiamo spesso parlato su sustainability-lab. Quello dei pericoli e dei danni causati dal Greenwashing. Lo studio realizzato da IFOP per...
ENEA: Energy audit per le imprese del Tessile Abbigliamento
Pubblicato da Aurora Magni il 07/07/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1028
  Voto    
Che le imprese tessili siano energivore (specie negli step produttivi a monte) è noto, che il costo dell’energia sia uno dei fattori che le penalizzano  riducendone la competitività, anche. Ma per attivare le azioni necessarie a garantire efficienza energetica alle imprese del sistema è necessario analizzare il problema nelle sue dinamiche reali legate ai cicli...
Dai batteri abiti in pelle per animalisti
Pubblicato da Aurora Magni il 25/06/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1046
  Voto    
 Produrre materiali per abbigliamento da sostanze vegetali, muffe e batteri con un effetto estetico simile alla pelle. Un’idea a cui ha iniziato a lavorare nel 2003 il biologo Daviv Hepworth e che  grazie a una stilista fuori dagli schemi come Suzanne Lee è diventata realtà. Come è visibile nel video  http://www.youtube.com/watch?v=WVW-jSdhILs ,  ...
La lotta biologica nei campi di cotone si fa con gli OGM
Pubblicato da Lodovico Jucker il 15/06/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 750
  Voto    
Un interessante ed innovativo articolo pubblicato da Nature che ci mostra come la riduzione dell’uso dei pesticidi in campi di cotone Bt cinesi abbia oltretutto anche causato una migliore sopravvivenza di artropodi utili quali ragni e coccinelle che quindi hanno aiutato a combattere gli insetti dannosi e patogeni per le piante . . (Ringrazio Salmone.it per la segnalazione) Ecco il...
Il punto sul biotech
Pubblicato da Aurora Magni il 13/06/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 775
  Voto    
 “L’Italia vanta a livello europeo la terza posizione per numero di imprese di biotecnologie; all’aumento del loro fatturato totale corrisponde una crescita più che proporzionale degli investimenti in ricerca e sviluppo. Attive nei settori della salute, dell’agroalimentare e in campo industriale, le nostre biotech confermano la capacità di trasformare...
Nuove ricerche nell’ambito dell’antifiamma
Pubblicato da Aurora Magni il 01/05/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 985
  Voto    
La rivista Science News, ha recentemente pubblicato la sintesi degli studi condotti da Jaime Grunlan, professore  presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica  della   Texas A & M University ,  relativi ad un nuovo ritardante antifiamma nanotecnologico per il trattamento del cotone. Il nuovo trattamento avrebbe due grandi vantaggi: rendere il cotone resistente...
Rifiuti italiani e valorizzazione energetica
Pubblicato da Aurora Magni il 16/04/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 673
  Voto    
 Presentato il 12 aprile a Roma il Terzo Rapporto sul recupero energetico da rifiuti urbani in Italia realizzato da Enea e Federambiente. Secondo il rapporto, l’Italia, con una media di con 541,3 kg/anno di rifiuti urbani pro capite si colloca poco al di sopra della media europea calcolata sui 27 paesi dell’Unione. In discarica attualmente finisce il 49,1% di quanto prodotto, contro...
Biopolimeri da scarti dell'industria alimentare
Pubblicato da Aurora Magni il 16/04/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1039
  Voto    
 Ricercatori dell’Università di Leicester in collaborazione con esperti del settore alimentare stanno studiando la possibilità di ottenere un biopolimero utilizzando gusci d’uovo altrimenti destinati alla discarica. Il progetto è stato in parte finanziato con i fondi dello European Regional Development Fund (Erdf) e coinvolge numerose aziende del comparto sensibili...
3 società moda nella classifica Global100 delle società quotate attente alla sostenibilità
Pubblicato da Marco Ricchetti il 06/02/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1362
  Voto    
Il post è stato pubblicato originalmente nel gruppo di discussione Economia Mercati e Consumi. Il post originale contiene ulteriori grafici e informazioni. Invito tutti a registrarsi sul gruppo per ricevere gli aggiurnamenti sull'attività del gruppo. The Global 100: World Leaders in Clean Capitalism Nel gennaio di ogni anno, dal 2005, Corporate Knights, una...
Un indicatore del sentiment del mercato per la moda sostenibile
Pubblicato da Marco Ricchetti il 04/02/2012 - 1 commento - visualizzazioni: 1467
  Voto    
  Questo è stato pubblicato originalmente nel gruppo di discussione Economia Mercati e Consumi. Invito tutti a registrarsi sul gruppo per ricevere gli aggiurnamenti sull'attività del gruppo. Quali indicazioni abbiamo che oggi la moda sostenibile stia effettivamente guadagnando uno spazio nelle decisioni di acquisto dei consumatori?  Ci sono ovviamente...
Il tessuto di ragnatela è una realtà, per quanto stravagante
Pubblicato da Aurora Magni il 27/01/2012 - 4 commenti - visualizzazioni: 2640
  Voto    
 Un abito  realizzato in filati di seta di ragno è  esposto  al Victoria and Albert Museum di Londraa partire da  gennaio 2012.  Il tessuto è il risultato di una ricerca durata sette anni in Madagascar e realizzata dallo  stilista americano Nicholas Godley e dallo storico dell'arte inglese e tessile Simon Peers.  L’idea di...
Nylon da fonte rinnovabile
Pubblicato da Aurora Magni il 01/01/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 1163
  Voto    
Lo si dimentica spesso ma  nella loro  prima fase  storica i polimeri provenivano da  risorse rinnovabili  come dimostrano le fibre artificiali cellulosiche, il nylon 11 e le gomme naturali.  Con lo sviluppo delle  tecnologie basate su risorse fossili i biopolimeri hanno progressivamente perso d’importanza fino ad avere delle quote di mercato molto basse...
Cotone in grado di resistere alle inondazioni
Pubblicato da Aurora Magni il 18/12/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 841
  Voto    
E’ quanto stanno studiando i ricercatori delle università della California di Riverside e di Nottingham. La struttura molecolare del cotone può essere modificata consentendo alla pianta di sopravvivere anche quando l’apporto di ossigeno è estremamente basso essendo radici e germogli coperti dall’acqua. I semi, ora testati sperimentalmente, saranno commercializzati...
Il poliestere di Trevira meglio del cotone?
Pubblicato da Aurora Magni il 18/12/2011 - 11 commenti - visualizzazioni: 1827
  Voto    
E’ quanto sostiene l’azienda che  ha recentemente  diffuso i risultati di uno studio effettuato dalla società Systain relativo all’impatto ambientale dei filati Trevira. Lo studio individua 11 parametri per misurare il grado di sostenibilità in termini di LCA e usa come fibra di confronto il cotone (una scelta un po’ strana: poliestere Trevira e cotone...
Bucato senza detersivi. Un sogno possibile?
Pubblicato da Aurora Magni il 18/12/2011 - 1 commento - visualizzazioni: 1443
  Voto    
Due o tre anni fa una notizia aveva occupato le pagine del blog dedicati al consumo responsabile: una azienda svizzera aveva lanciato sul mercato una palla di ceramica che, introdotta nella lavatrice dopo essere stata esposta alla luce solare, consentiva un bucato perfetto senza utilizzo di detersivi. Qualcuno se ne ricorderà perché il dibattito aveva coinvolto anche reti televisive...
Segni positivi per l’occupazione dalla Green economy
Pubblicato da Redazione Blumine il 16/12/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 728
  Voto    
E' quando emerge dal Rapporto GreenItaly 2011 curato da Symbola e Unioncamere e recentemente presentato a Milano. Negli ultimi 3 anni, si legge nel report, il 23,9% delle imprese (circa 370mila imprese, di cui 150mila industriali e quasi 220mila di servizi), ha investito o investirà in tecnologie e prodotti “verdi”, offrendo opportunità di ’“occupazione...
OTIR 2020 - Prato: innovazione e sostenibilità
Pubblicato da Aurora Magni il 04/12/2011 - 2 commenti - visualizzazioni: 1394
  Voto    
Il distretto Pratese (ammesso che il termine sia ancora idoneo ad indicare una realtà complessa e dinamica come questa) è un interessante laboratorio di idee e progetti di innovazione. Lo ha dimostrato l’open day promosso da Next Technology Tecnotessile il 2 dicembre 2011 aprendo i laboratori di ricerca alle aziende per un no stop dedicato alla ricerca.  Solo pochi giorni...
L'OFFERTA DI CSR: la Green Italy cresce, il green fashion un po’ meno. Ma buone notizie da Solofra!
Pubblicato da Fabio Guenza il 30/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1212
  Voto    
4 volte positiva la Green economy : più investimenti, più innovazione, più internazionalizzazione, più occupazione (circa 50/50 tra specifica e indotta): ecco in sintesi il risultato del recente studio Greenitaly (progetto Unioncamere e Symbola), presentato il 14/11 in Assolombarda a Milano. Quasi un quarto (23,9%) delle imprese italiane nella crisi punta sulla green...
LA DOMANDA DI CSR: consumer’s forum, più esigente e parsimonioso il consumatore italiano/europeo, meno ludico e più cosciente. E il sexy in pubblicità tira meno
Pubblicato da Fabio Guenza il 30/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1585
  Voto    
A giudicare dai risultati (scarica qui la presentazione) dell’osservatorio sugli stili e sulle tendenze di consumo IPSOS su Europa, Responsabilità sociale e Consumatori, presentato nel corso dell’evento del consumer’s forum tenutosi il 14.11 a Roma, le imprese si trovano sempre più a dover fare i conti con due tendenze apparentemente inconciliabili e contraddittorie:...
Cotone intelligente
Pubblicato da Aurora Magni il 28/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 882
  Voto    
 E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale ‘Organic Electronics’ uno studio  dei ricercatori Annalisa Bonfiglio e Giorgio Mattana (Istituto nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche e Università di Cagliari) e Beatrice Fraboni (Università di Bologna). Risultato del lavoro dei due istituti di ricerca un sensore ottenuto da un...
Strafalcioni e omissioni nei rapporti ambientali: uno studio inglese li mette in discussione
Pubblicato da Lodovico Jucker il 26/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 773
  Voto    
I rapporti ambientali di alcune delle più grandi società del mondo racchiudono molto spesso statistiche sbagliate e tralasciano informazioni vitali, secondo quanto risulta dallo studio più ampio finora effettuato e recentemente pubblicato (ne dà notizia il Guardian del 24 novembre scorso). Lo studio, svolto da un team di ricercatori dell’università di...
Finiremo sommersi da pannolini usati?
Pubblicato da Aurora Magni il 21/11/2011 - 1 commento - visualizzazioni: 1168
  Voto    
  I prodotti igienici monouso rappresentano un giro di affari quantificato annualmente in circa 25 miliardi di euro. Una quota significativa è rappresentata dai pannolini per bambini basti pensare che nel 2011 ne sono stati consumati ben 135 miliardi. Un numero sicuramente in crescita se si pensa che solo un bambino su cinque al mondo attualmente utilizza pannolini usa e getta....
Dirty Laundry, la campagna DETOX di Greenpeace. (1)
Pubblicato da Marco Ricchetti il 04/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1050
  Voto    
  (ripreso dal Blog BOTTOM LINES) Uno spettro si aggira tra i grandi brand della moda e dell'abbigliamento. Si tratta in realtà più di una sfida che di uno spettro, è la campagna DETOX lanciata da Greenpeace lo scorso luglio. Nella newsletter di sustainability-lab sono state riportate alcune notizie sulla campagna, poiché si...
Nuove funzionalizzazioni per il cotone
Pubblicato da Redazione Blumine il 03/11/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 871
  Voto    
 Dall’Università della California  un  tessuto in cotone autopulente, antibatterico e in grado di neutralizzare le sostanze tossiche, come i pesticidi. Il tessuto è stato trattato con acido carbossilico 2-antarchinone, o 2-AQC. Il legame chimico che si stabilisce tra il composto e la cellulosa contenuta nel cotone rende difficile l’eliminazione al...
Dirty Laundry, la campagna DETOX di Greenpeace. (1)
Pubblicato da Marco Ricchetti il 10/10/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 940
  Voto    
(articolo tratto dal Blog BOTTOM LINES) Uno spettro si aggira tra i grandi brand della moda e dell'abbigliamento. Si tratta in realtà più di una sfida che di uno spettro, è la campagna DETOX lanciata da Greenpeace lo scorso luglio. Nella newsletter di sustainability-lab sono state riportate alcune notizie sulla campagna, poiché si tratta di un tema di grande...
La maggior parte delle particelle che inquinano gli oceani provengono dal lavaggio degli indumenti di fibra sintetica
Pubblicato da Redazione Blumine il 16/09/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1017
  Voto    
Una recente ricerca realizzata da una  equipe dell’università di Plymouth (GB) ha condotto ad un’inattesa scoperta: quasi l’80% delle particelle presenti nei sedimenti  marini è costituito da frammenti di fibre tessili sintetiche.  Lo apprendiamo da un articolo comparso recentemente sulla stampa francese (Le Figaro del 16 settembre 2011) .  Ogni...
Carburanti da plastica
Pubblicato da Redazione Blumine il 11/09/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1231
  Voto    
 Plastic2Oil è un processo di trasformazione della plastica da rifiuto in petrolio. Il progetto è dell’azienda canadese John Bordynuik Incorporated (Jbi) e nel 2009 il Dipartimento per la conservazione dell’ambiente dello Stato di New York (New York State Department of Environmental Conservation) ha concesso i permessi per costruire un impianto di trasformazione nella...
Dallo studio dei ragni un nuovo esercizio di biomimesi
Pubblicato da Aurora Magni il 01/09/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1396
  Voto    
Un nuovo materiale idrorepellente e autopulente è stato messo a punto dagli scienziati dell’Università della Florida  studiando il pelo del ragno e le sue caratteristiche . Il nuovo materiale infatti non utilizza sostanze chimiche con proprietà idrorepellenti per restare asciutto: i micro blocchi della superficie respingono l’acqua imitando la forma e il...
Oggi in Francia, domani anche in Italia? L’etichettatura ambientale obbligatoria dei prodotti tessili
Pubblicato da Lodovico Jucker il 02/08/2011 - 2 commenti - visualizzazioni: 2028
  Voto    
 Il 1° luglio è dunque partita in Francia  per la fase sperimentale di un anno la cosiddetta “etichettatura ambientale” dei prodotti di largo consumo, e quindi anche dei prodotti tessili e dell’abbigliamento. L’idea era stata presentata  nella cosiddetta “Grenelle II”, l’ambizioso programma ambientale del governo francese. Ha questo...
Riciclare i compositi
Pubblicato da Aurora Magni il 31/07/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 2060
  Voto    
EuCIA è l’associazione europea che raggruppa I produttori di compositi, un settore industriale che conta in Europa 10.000 aziende per un totale di circa 150.000 addetti. In accordo con EuPC (l’associazione europea delle imprese trasformatrici di materie plastiche) ed ECRC (che si occupa  di riciclo materiali compositi), ha avviato un progetto che ha l’obiettivo...
Idrorepellenza dei tessuti naturali
Pubblicato da Aurora Magni il 29/07/2011 - 2 commenti - visualizzazioni: 1471
  Voto    
OrganoClick AB è un’impresa  spin-off realizzata  in Svezia nel 2006 dalla Stockholm University e dalla  University of Agricultural Science di  Uppsala  con l’obiettivo di sviluppare progetti di ricerca sui materiali a base cellulosica (carta, tessile, bioplastiche). Recentemente ha comunicato di essere riuscita a rendere impermeabili e idrorepellenti...
Il punto sulle biotecnologie in Italia
Pubblicato da Aurora Magni il 18/07/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 2344
  Voto    
 E’ stato recentemente presentato il “Rapporto sulle biotecnologie in Italia – BioInItaly Report 2011”, elaborato  da ERNST & YOUNG per Federchimica, Assobiotec, Farmindustria, ICE, che riporta i principali dati del settore per il 2010 http://(http://utagri.enea.it/sites/default/files/bioinitaly2011_i ta.pdf) Il rapporto ha censito 221 imprese “pure...
Greenpeace denuncia: le multinazionali della moda responsabili dell’inquinamento del Fiume Azzurro
Pubblicato da Redazione Blumine il 18/07/2011 - 1 commento - visualizzazioni: 2499
  Voto    
 Greenpeace lancia un nuovo allarme sul grado di inquinamento dei fiumi cinesi che vantano secondo l’associazione ecologista, il maggior tasso di inquinamento mondiale: Tra le cause le emissioni provenienti dalle imprese subfornitrici di brand della moda:   Nike, Adidas, Puma, Converse, Calvin Klein, Lacoste e Abercrombie & Fitch Greenpeace  per oltre un anno ha...
Consumi e produzione mondiale del cotone
Pubblicato da Aurora Magni il 05/07/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 2059
  Voto    
L’Icac -International Cotton Advisory Committee- ha diramato il bollettino periodico relativo ai trend del cotone  confrontando i dati dell’anno 2010/11 con quelli dell’anno precedente (come noto l’anno cotoniero và da agosto ad agosto) A fronte di una produzione mondiale  di cotone  che ha raggiunto le 24,8 milioni di tonnellate contro i 22 del...
Lino nella city car Xam
Pubblicato da Redazione Blumine il 24/06/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1044
  Voto    
 Progettata dal  gruppo  30  studenti   delle facoltà di Ingegneria e Architettura del Politecnico di Torino denominato  ‘H2PolitO’  è nata Xam ( eXtreme Automotive Mobility) mini auto in grado di percorrere 100 chilometri con un litro  di benzina.  L’autovettura è realizzata interamente con materiali riciclabili...
WIP si aggiudica il Sodalitas Social Award con i pannolini eco
Pubblicato da Redazione Blumine il 16/06/2011 - 14 commenti - visualizzazioni: 1555
  Voto    
 Il Sodalitas Social Award, il più importante riconoscimento nazionale per la Sostenibilità d’Impresa organizzato dalla Fondazione Sodalitas (www.sodalitas.it), è stato assegnato il 14 giugno scorso a Wellness Innovation Project (WIP) SpA, per la migliore iniziativa di responsabilità sociale realizzata da PMI con il progetto “Impianto produttivo...
La prima ambulanza antibatterica del mondo
Pubblicato da Redazione Blumine il 14/06/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 855
  Voto    
Realizzata da Orion su brevetto condiviso con Next Technology di Prato, è stata presentata nei giorni scorsi la prima ambulanza antibatterica del mondo, un progetto destinato, assicurano i ricercatori, ad influenzare non solo il mondo della sanità ma anche più in generale quello del trasporto pubblico (treni, autobus, aerei, navi) e della movimentazione di derrate alimentari,...
Costruire per l’ emergenza ma con criteri di sostenibilità
Pubblicato da Aurora Magni il 05/06/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1839
  Voto    
Il terremoto in Giappone ha riproposto (tra i molti problemi) il tema del ricovero delle popolazioni vittime di sciagure ambientali o guerre. Le  abitazioni provvisorie (tendopoli o baracche) sono la prima risposta offerta in situazione di estrema emergenza a sopravvissuti e sfollati. E poi ci sono gli homeless, che la cronaca ci propone spesso come vittime del freddo (o di atti di teppismo...
Depurare le acque di tintoria: il progetto Puracqua
Pubblicato da Aurora Magni il 09/05/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 2086
  Voto    
Quattro Aziende (Felli Color Spa, Vago Spa, GTosi Spa, Euro D srl) e due Università (Università degli Studi di Torino e Università Federico II di Napoli) con il supporto di ARPA Piemonte, hanno recentemente portato a termine il progetto Puracqua. Come suggerisce il nome il progetto è stato  finalizzato a verificare l’efficacia di sistemi di  depurazione...
Scarpe che ricaricano le batterie
Pubblicato da Redazione Blumine il 22/04/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1132
  Voto    
 L’idea è di Martin Soledad, designer argentino ha sviluppato il primo prototipo di “caricabatterie da scarpa”. Il prototipo è un nano-generatore che sfrutta le più comuni attività di ogni giorno, dalla semplice passeggiata, allo sport, alla bicicletta, per trasformare il movimento in energia (energia cinetica). Il dispositivo ha dimensioni molto...
Enea: più ecocompatibili i compositi in basalto rispetto a quelli in acciaio
Pubblicato da Aurora Magni il 15/04/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 2391
  Voto    
 Il basalto, allo stato naturale, è una roccia impermeabile di origine vulcanica, di colore scuro o nero con un contenuto di silice (SiO2) relativamente basso. L’ENEA – Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, da  anni svolge  ricerche sulla fibra di basalto che, per le sue intrinseche caratteristiche fisico-chimiche...
I tessili: una fonte importante per la “raccolta” di energia.
Pubblicato da Redazione Blumine il 07/04/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1237
  Voto    
 “Energy harvesting”  si chiama oggi  il processo con cui l’energia derivata da fonti esterne (sole, calore, vento, energia cinetica etc.) può essere  catturata e immagazzinata per essere utilizzata in piccoli dispositivi, quali sensori o apparecchi elettronici portatili.  Per raccogliere questa energia sempre di più si moltiplicano sforzi...
UE e mobilità sostenibile: lavori in corso
Pubblicato da Aurora Magni il 25/03/2011 - 2 commenti - visualizzazioni: 1095
  Voto    
  La maggior parte dei cittadini sarebbe pronto ad accettare alcuni compromessi per quanto riguarda il prezzo e le caratteristiche della propria automobile nel tentativo di ridurre l’inquinamento del settore. E’ quanto emerge da una recente indagine condotta in tutti i 27 Stati membri dell’Unione europea dalla commissione trasporti. Il 66% degli intervistati sarebbe...
Stampami un paio di pantaloni! (E se una nuova tecnologia manifatturiera cambiasse il mondo?)
Pubblicato da Lodovico Jucker il 27/02/2011 - 1 commento - visualizzazioni: 1032
  Voto    
Diciamoci la verità: i grandi sforzi che da qualche anno si fanno per dare una green vision al mondo dei  prodotti dell’abbigliamento urtano con il fatto che quasi sempre ci si muove all’interno di un modello tradizionale di manifattura, che sopporta solo miglioramenti parziali. Esempi di un nuovo paradigma produttivo sono finora stati pochi e riguardano al massimo la soppressione...
Cattive notizie: la pelliccia torna di moda.
Pubblicato da Aurora Magni il 27/02/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1658
  Voto    
 Per produrre 1 kg di pelliccia di visone sono necessari più di 11 animali. Rispetto ai tessuti, le pellicce hanno un maggiore impatto ambientale per 17 temi ambientali su 18, inclusi il cambiamento climatico, l’ emissioni di sostanze tossiche delle deiezioni. In molti casi le pellicce sono risultate marcatamente peggiori dei tessuti, con impatti da 2 a 28 volte più...
Dagli USA finalmente annunciato uno studio sull’impronta ambientale del cotone
Pubblicato da Lodovico Jucker il 18/02/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 1135
  Voto    
”Vision 21” è il nome dato a un progetto americano della Cotton Foundation che vuole  tracciare l’inventario del ciclo di vita dei prodotti di cotone. Il progetto è durato tre anni, dando luogo a una ricerca e uno studio i cui risultati sono attesi entro la prossima estate 2011: esso  sarà in grado di fornire – secondo gli autori – un...
Volare come Superman e senza emissioni
Pubblicato da Redazione Blumine il 06/02/2011 - 0 commenti - visualizzazioni: 975
  Voto    
Si chiama "Puffin", somiglia ad una tuta da volo o ad un jet pack, con una cabina di guida dove il pilota è in posizione prona, alla maniera di superman.  Progettato dalla Nasa è un velivolo elettrico  che può trasportare un uomo a 250 chilometri l’ora. Pensato  in origine per decollare dai sottomarini dell’esercito americano, quando...
Strategie di marchio e impegno ambientale durante la crisi. Uno studio di Intesa Sanpaolo
Pubblicato da Aurora Magni il 30/01/2011 - 1 commento - visualizzazioni: 1392
  Voto    
Il rapporto, datato dicembre 2010, presenta una fotografia basata sui bilanci aziendali per il triennio 2007-09 e relativa a 55.100 imprese manifatturiere italiane di cui 10.600 imprese distrettuali. Tra le imprese campione il comparto della  moda compare con   4.598 imprese produttrici di beni di consumo e  3.009 operanti nella filiera del btob. Ciò che interessa...
In discarica ogni anno 36 milioni di euro di vestiti usati
Pubblicato da Aurora Magni il 13/11/2010 - 0 commenti - visualizzazioni: 1684
  Voto    
  Il rapporto "L'Italia del riciclo 2010" curato da Fondazione Sviluppo Sostenibile e Fise-Unire di Confindustria  pone l’accento anche sugli scarti tessili. In Italia, ogni anno finiscono  in discarica 240.000 tonnellate di prodotti tessili, prevalentemente capi di abbigliamento,  pari a circa 36 milioni di euro.  Con una raccolta differenziata...
Tshirt e impronta idrica
Pubblicato da Redazione Blumine il 08/10/2010 - 0 commenti - visualizzazioni: 770
  Voto    
Quantis, un'importante società di consulenza svizzera che si occupa di Lca, ha recentemente tracciato l'impronta idrica per delle magliette fabbricate  dall'azienda tessile Switcher. Dall'analisi è emerso che per produrre ogni maglietta sono necessari 5'212 litri d'acqua. Una quantità tutto sommato modesta, poiché secondo il WWF...
    
Archivio blog