Sustainability-Lab News > I consumi: -8€ mensili in media a famiglia per l'abbigliamento nel 2011

 

I consumi: -8€ mensili in media a famiglia per l'abbigliamento nel 2011
Pubblicato da Marco Ricchetti il 09/07/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 805
  Voto    

Il post è stato originariamente pubblicato nel blog Bottom Lines

Pochi giorni fa l'ISTAT ha pubblicato i risultati di sintesi dell'indagine annuale sui consumi delle famiglie che riporta i dati 2011.

La prima notizia è che la spesa media mensile per famiglia - che ammonta a 2.488 euro - è leggermente aumentata (+1,4%) a prezzi correnti che si traduce in 35€ in più spesi, in media per famiglia. L'ISTAT aggiunge poi che, in termini reali (cioè depurata dall'inflazione) la spesa è risultata stabile. Ben più grave la situazione si era presentata nel 2009 quando i consumi a prezzi correnti erano calati rispetto al 2008 dell'1,7%.
 
La seconda notizia riguarda i diversi capitoli di spesa delle famiglie. Il leggero aumento complessivo di 35€ mensili a famiglia è dovuto a tre sole voci: Alimentari (+10€), spese per l'abitazione (+23€ affitti e manutenzioni) e trasporti (+15€ compresa benzina). Per le altre voci: sono sostanzialmente stabili sanità, istruzione e tabacchi, la spesa in abbigliamento è invece diminuita di 8€ (il calo più forte tra tutte le voci di spesa) e quella di mobili, elettrodomestici e altri servizi per la casa di 4€.
 
Se consideriamo l'arco temporale della crisi, dal 2007 al 2011: la spesa per famiglia di abbigliamento è diminuita in media di 22€ mentre quella per alimentari di 11€, la spesa per la casa di 56€ e quella per combustibili (esclusa la benzina per i mezzi di trasporto) ed energia elettrica di   13€. I dati confermano anche un impatto sull'uso dei mezzi di trasporto, con un calo della spesa mensile famigliare di 12€
 
 
LA SPESA MEDIA MENSILE DELLE FAMIGLIE ITALIANE, VOCI IN CALO E VOCI IN CRESCITA (indice 2001 = 100)
Fonte: ISTAT, Indagine annuale sui consumi delle famiglie, vari anni


--------------------------------
follow me on Follow m_ricc on Twitter


  
Pubblicato da Marco Ricchetti il 09/07/2012
Archiviato sotto fatti/attualità

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.
    
Archivio blog