Dalle aziende > Econyl, il filo di nylon che nasce dalle reti da pesca usate

 

Econyl, il filo di nylon che nasce dalle reti da pesca usate
Pubblicato da Aurora Magni - 0 commenti - visualizzazioni: 1527
  Voto    

Aquafil  è un importante gruppo industriale controllato dalla famiglia Bonazzi e partecipato dal fondo Hutton Collins. Nel 2010 ha conseguito un fatturato pari a 432,3 milioni di Euro. Impiega oltre 2.000 collaboratori in 3 continenti, attraverso 13 siti produttivi presenti in Europa (cinque stabilimenti in Italia, quattro in Slovenia e uno in Croazia), negli Stati Uniti (Georgia) e in Asia (Cina e Thailandia).

E' attivo dal1969  nella produzione della fibra sintetica Nylon 6 con focus specifico nella produzione di fibre per pavimentazione tessile, segmento in cui il Gruppo è leader di mercato in Europa con una quota pari al 40% e secondo player a livello mondiale. L’azienda inoltre ha maturato una significativa esperienza nel segmento dell’engineering plastics e delle fibre tessili speciali.

Nel 2011 il gruppo ha raggiunto un importante risultato, frutto di una lunga ricerca e grazie alla realizzazione di un innovativo impianto pilota: la produzione di nylon 6 dal riciclo di scarti post produzione e post consumo ottenuti dal recupero e dalla rilavorazione di reti da pesca, moquette usate ed altro.

Per saperne di più scarica il pdf su Econyl http://www.sustainability-lab.net/it/groups/files/default.aspx?IDGroup=110

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.