Dalle aziende > Ingeo, un 2011 positivo

 

Ingeo, un 2011 positivo
Pubblicato da Aurora Magni - 0 commenti - visualizzazioni: 882
  Voto    

 NatureWorks, la società che produce resine plastiche a base di acido polilattico derivato dal mais conosciute con il marchio Ingeo e partecipata al 50% dal gruppo chimico thailandese PTT Chemical, ha informato in merito ai positivi risultati conseguiti dal gruppo.  Negli ultimi anni NatureWorks ha registrato una crescita della domanda dei suoi prodotti a tassi annui del 25-30%, tanto che nel biennio appena trascorso la società ha raddoppiato la fornitura di Ingeo, aggiungendo nuove capacità nel sito di Blair, in Nebraska.  La bioplastica Ingeo, si legge nel comunicato,  offre le stesse prestazioni delle materie plastiche e delle fibre convenzionali con una frazione delle emissioni di gas a effetto serra e con minori fabbisogni energetici da risorse non rinnovabili. Poiché viene prodotta da materie prime vegetali, la materia prima presenta prezzi intrinsecamente più stabili, che contrastano con le brusche oscillazioni di prezzo registrate dai polimeri di origine fossile.

Nel 2011 le vendite complessive di Ingeo hanno permesso la riduzione di CO2 quantificata in consumo di elettricità mensile pari a  534.138 dollari Usa o, per fare un esempio in benzina, pari a quanto carburante sarebbe necessario per percorrere 312.700 mila miglia in auto.

Nel frattempo la società di consulenza statunitense MarketsandMarkets ha pubblicato uno studio sul mercato dell'acido lattico e polilattico (PLA) a livello globale, intitolato: “Global Lactic Acid & Poly Lactic Acid (PLA) Market by Applications and Potential Opportunities (2011-2016)”.

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.