Sustainability-Lab News > A Davos si parla di moda sostenibile

 

A Davos si parla di moda sostenibile
Posted by Redazione Blumine on 27/01/2019 - 0 commenti - view count: 234
  Rate    

Dopo la presentazione della Fashion Industry Charter for Climate Action alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Katowice, in Polonia (COP24) nel dicembre scorso, la moda sostenibile compie un altro importante passo in termini di visibilità ed impegno condiviso da brand globali del settore. A Davos, durante il World Economic Forum è stato presentato il manifesto per la moda sostenibile ("Ceo Agenda").

Coerentemente con l’Agenda 2030 promossa nel 2015 dalle Nazioni Unite durante il summit di Parigi,  il manifesto si pone obiettivi che riguardano aspetti sociali, culturali ed ambientali: dalla tracciabilità di filiera all’ uso efficiente di energia, acqua e agenti chimici, dalla difesa dei diritti dei lavoratori all’ economia circolare, senza sottovalutare il contributo offerto dalla scelta di materiali sostenibili e le pratiche di eco design. Attenzione  è rivolta anche alle tematiche animaliste: oltre alla pelliccia, altre produzioni animali (lana, pelle, seta, piume) sono indicate come particolarmente critiche sia  per le implicazioni etiche dovute alle condizioni di vita degli animali coinvolti, sia per l’impatto ambientale degli allevamenti intensivi. Per quanto riguarda le fibre tessili si sottolinea il contributo offerto dalle colture biologiche (cotone in primo luogo) e dall’uso di materiali da riciclo e riciclabili, requisito sempre più importante in particolare  per le fibre man made.

Sembra passato un secolo da quando ad occuparsi di questi tempi erano soggetti minoritari della moda, oggi a scendere in campo sono le imprese globali ed in contesti ad alta visibilità.

La Global Fashion Agenda è un’organizzazione senza fini di lucro che dal 2009  organizza il  Copenhagen Fashion Summit, il principale evento commerciale mondiale sulla sostenibilità nella moda. I partner strategici della Global Fashion Agenda sono: Asos, Bestseller, H&M, Kering, Li&Fung, Nike e PVH Corp.

 


  
Posted by Redazione Blumine on 27/01/2019
Filed under fatti/attualità
Tags

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive