Sustainability-Lab News > Bachi da seta OGM

 

Bachi da seta OGM
Posted by Aurora Magni on 22/06/2013 - 0 commenti - view count: 3899
  Rate    

  

La notizia è stata pubblicata da The Scientist.

 Toshiki Tamura,  biologo molecolare presso l' Istituto Nazionale di Scienze Agro-biologiche NIAS  in Tsukuba, Giappone, ha inserito  sequenza di DNA modificato nel genoma del baco da seta che ha cosi prodotto filamenti fluorescenti.

La seta prodotta dal baco transgenico ha la caratteristica di illuminarsi al  buio assumendo colorazioni  diversi a seconda del genere di dna utilizzato :  rosso,  in caso di utilizzo di corallo  Discosoma , arancione con il corallo Fungia concinna, verde con dna da  medusa.

La sperimentazione è stata condotta in laboratorio per più di due anni e ha coinvolto oltre 20 mila bachi da seta. Alcune difficoltà sono emerse nel processo di filatura che nella seta tradizionale prevede bagno del bozzolo in acqua ad alta temperatura (100 gradi Celsius) procedimento che si rivela dannoso per i filati transgenici e che ha spinto i ricercatori a sperimentare metodi più soft  (temperature più basse e una soluzione alcalina).  I filamenti ottenuti sono stati utilizzati nelle creazioni dello stilista  Yumi Katsura.

 

http://www.the-scientist.com/?articles.view/articleNo/36119/title/Genetically-Modified-Fashion

 

/


  
Posted by Aurora Magni on 22/06/2013
Filed under studi/ricerche
Tags

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive