Sustainability-Lab News > Brescia. Quando la sfilata la fa l’Università

 

Brescia. Quando la sfilata la fa l’Università
Posted by Redazione Blumine on 14/09/2010 - 0 commenti - view count: 2870
  Rate    

Evviva. Le università  dicono la loro sulla moda. Già conosciamo le performances del Politecnico di Milano- Fashion Design, ora ci provano anche gli studenti del corso di laurea in Scienze e Tecnologia per le Arti e lo Spettacolo della sede bresciana della Cattolica in scena venerdì 17 settembre in piazza Duomo (dalle ore 19,45) con una sfilata avente per tema la fibra di latte.

 “Il Laboratorio Organizzazione di Eventi nel campo della Moda, spiega il professor Dario Polatti, si è proposto di fornire agli studenti le competenze pratiche e metodologiche per organizzare, programmare e valorizzare un evento moda  comunicando i valori e la cultura del vivere d’oggi. La fibra derivata da caseina ci è sembrata ideale perché sintetizza il tema della sostenibilità ambientale e dell’attenzione alla salute. Vogliamo sviluppare una coscienza etica per sensibilizzare tutti, ma in modo particolare i giovani, ad assumere stili di vita sani ed una cultura dell’alimentazione che ponga al centro il consumo di latte come alimento indispensabile, vivo e nutriente e l’utilizzo delle fibre organiche, come risposta alla sostenibilità ambientale. Poiché la moda diventa sempre più un comportamento quotidiano legato al vissuto del corpo e all’immaginario personale, è necessario porre regole nuove per produrre, comunicare e consumare nel rispetto di tutti, con una forte attenzione all’ambiente.  Fare ricerca scientifica non significa infatti dimenticarsi della natura, ma assumerla e rispettarla come alleata dell’uomo e questa visione apre ad un senso di responsabilità come dovere verso l’umanità che si traduce in comportamenti creativi,produttivi e di comunicazione eco-compatibili.”

Una sfilata tutta in bianco quindi in cui il materiale e i volumi avranno modo di dire la loro. Un’idea che sarebbe piaciuta a Bruno Munari che con il suo “Cappuccetto bianco” ci ha insegnato a vedere oltre la mancanza di colore. E indubbiamente un’idea che piace alle aziende che producono fibra di latte e biopolimeri.

 


  
Posted by Redazione Blumine on 14/09/2010
Filed under fiere/eventi

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive