Sustainability-Lab News > Concia: chiude con successo il progetto Lifetan

 

Concia: chiude con successo il progetto Lifetan
Posted by Aurora Magni on 31/05/2018 - 0 commenti - view count: 919
  Rate    

In passato avevamo già dedicato un post  al progetto Lifetan avviato nel 2016 e ora giunto  al termine con risultati interessanti. Ricordiamo che Lifetan, è stato realizzato nell’ambito dei programmi UE  con sperimentazioni in Italia e Spagna finalizzate a sostituire – in alcune fasi della lavorazione del cuoio (macerazione, sgrassaggio, tintura, ingrasso e concia) – i prodotti chimici e derivati del petrolio con sostanze naturali ricavati da scarti animali o da rifiuti agro-industriali. Coordinato da Enea il progetto ha coinvolto il CNR-ICCOM di Pisa e lo spagnolo INESCOP e due concerie (l’italiana Newport e l’iberica Tradelda).

Che l’impatto ambientale della concia sia rilevante è noto e ben lo spiegano questi dati sviluppati nell’ambito del progetto: per ottenere 200-250 kg di pelli finite sono necessari 1.000 kg di pelli salate fresche, 400-600 kg di reagenti e 20-40 m3 di acqua producendo circa 500 kg di fanghi che si aggiungono agli oltre 500 kg di rifiuti/scarti solidi.

Bene quindi che progetti di ricerca come Lifetan testino soluzioni naturali in grado di ridurre l’impatto delle emissioni. Bene anche che non si tratti di una sperimentazione fine a se stessa ma di un programma articolato che ha ripreso e integrato quanto già emerso in precedenti progetti Life: BioNad, Ecodefatting, Podeba, Ecofatting e Oxatan, ognuno dei quali dedicato ad una particolare fase della lavorazione. In particolare “BioNad” ha sviluppato la coloranti naturali per ridurre e  se possibile, eliminare la quantità di agenti chimici ausiliari nei coloranti per le pelli; “EcoDefatting” si è concentrato sulla sostituzione di prodotti chimici con prodotti a base di zuccheri di scarto dell’industria alimentare nella fase di sgrassatura; “Podeba” ha studiato l’utilizzo di deiezioni polline deodorizzate (un rifiuto riciclato) nella fase di macerazione; “Ecofatting” ha promosso prodotti a base d’olio in grado di sostituire i clorosolfonati  nella fase di ingrassaggio; e “Oxatan”, infine, ha testato l’uso di ossazolidina come conciante alternativo ai sali di cromo trivalente per  una lavorazione metal free.

Qualche dato dà la dimensione dell’impegno profuso nei due anni:

  • Sostituzione delle sostanze persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) nel processo di concia con sei nuove formulazioni che utilizzano prodotti naturali
  • 50 pelli ovine e pelli bovine conciate impiegando i prodotti naturali
  • Produzione di 100 campioni prodotti in cuoio con i prodotti naturali, in linea con i criteri del marchio EU Ecolabel
  • Riduzione (20%) di sostanze inquinanti nelle acque reflue della produzione del cuoio
  • Riduzione del 20% del consumo di acqua durante il processo di concia
  • Riduzione dell’uso del Cloro nel ciclo conciario
  • Aumento biodegradabilità delle molecole utilizzate
  • Incremento del 50% della penetrazione nella pelle da parte dei prodotti usati per i trattamenti di concia e migliori prestazioni dei prodotti finiti
  • Dimostrazione della fattibilità tecnica / economica della concia delle pelli prodotte senza l’uso del Cromo.

Ora, conclusa la fase preindustriale si sta avviando l’iter per la certificazione Ecolabel e si punta all’industrializzazione dei prodotti nella filiera produttiva.

Per saperne di più: http://www.lifetan.eu

 

 


  
Posted by Aurora Magni on 31/05/2018
Filed under fatti/attualità

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive