Sustainability-Lab News > Il lato tessile dell’handmade

 

Il lato tessile dell’handmade
Posted by Redazione Blumine on 07/10/2014 - 0 commenti - view count: 1921
  Rate    

Abbiamo parlato dell’artigianato high tech, ma certo non vogliamo dimenticare il lato prettamente tessile  e tradizionale (e forse, ma a quanto  ci dicono ancora per poco,  femminile) della faccenda.

Lo facciamo anche perché a Vicenza dal 16 al 19 ottobre prossimi si svolgerà Abilmente, importante manifestazione dedicata alla manualità creativa che poi si sposterà a Roma (novembre) per tornare a Vicenza tra fine febbraio e i primi di marzo per l’edizione primaverile. Il materiale tessile in tutte le sue forme e manifestazioni dal filato al  ricamo, dalla maglia al feltro avrà un ruolo centrale. E non mancheranno esempi di riciclo di scarti di produzione ed istallazione scenografiche come quella a cui sta lavorando DAMSS usando appunto scarti tessili altrimenti destinati alla discarica. Per sapere di più: http://www.abilmente.org/

Quello dell’ handmade  è un mondo molto più articolato di quel che sembra e muove un giro d’affari non marginale. Difficile quantificare il fatturato imputabile al tessile in senso stretto.

Secondo alcune stime il segmento muove complessivamente qualcosa come 12, forse 13 miliardi di Euro[1] (ma naturalmente  in questo dato ci stanno contesti applicativi che vanno dal giardinaggio alle verniciature, dalla lavorazione del legno alla decorazione d’interni). In ogni caso è ancora poco se si pensa che con una spesa procapite di 166 euro nel 2012 l’Italia è solo ventesima nella classifica mondiale.

Fenomeno ampio e dato comunque  in crescita.

C’è il fai da te come risposta alla crisi per cui ci si improvvisa idraulici  per risparmiare ma c’è anche dell’altro: il desiderio di recuperare manualità e competenze, di sviluppare hobbies e passatempo utili.  

E poi c’è ancora lui.  il mondo della micro economica artigianale creativa animato da giovani talenti che si affacciano al mondo del lavoro e sperimentano proprie attività e proposte. Basta fare un giro alla Fabbrica del Vapore durante il Salone del Mobile per rendersene conto.  Un mondo per cui facciamo il tifo.


  
Posted by Redazione Blumine on 07/10/2014
Filed under fiere/eventi
Tags

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive