Sustainability-Lab News > Pitoni a rischio. Gucci nel programma Python Conservation Partnership

 

Pitoni a rischio. Gucci nel programma Python Conservation Partnership
Posted by Aurora Magni on 24/11/2013 - 0 commenti - view count: 3123
  Rate    

Nel 2012 un rapporto realizzato da   International Union for Conservation of Nature   in collaborazione con International Trade Centre (http://www.intracen.org/The-Trade-in-South-East-Asian-Python-Skin/) denunciava  irregolarità nel commercio della pelle di pitone in Asia tali da esporre a rischio la biodiversità di alcune aree e minacciare le possibilità di sopravvivenza della specie. Il mercato di destinazione della pelle di pitone è, come è facile immaginare, l’industria della moda occidentale (Italia, Francia e Germania) e si rifornisce in Vietnam, Malesia e Indonesia ma il punto di passaggio della materia prima è Singapore. La filiera del pellame di pitone (birmano e reticolato) non è trasparente, denunciano gli animalisti. Rappresenta una fonte di guadagno per le popolazioni  povere dell’Asia ma la caccia non regolamentata mette a rischio la vita stessa degli animali senza contare che molti pitoni vengono catturati prima che raggiungano l’età riproduttiva. Da qui l’appello alla filiera della moda di implementare un sistema di tracciabilità della supply chain. E’ quindi nato il progetto 'Python Conservation Partnership' a cui hanno aderito, insieme a ONG i brand Kering e Gucci. L’iniziativa si propone di monitorare i processi di cattura degli animali, distinguere tra pelli provenienti da animali allevati, miglioramento degli standard di vita degli animali in cattività, regolamentare le relazioni commerciali con le comunità rurali coinvolte nella filiera.

fonte: http://www.iucn.org/?uNewsID=14068 


  
Posted by Aurora Magni on 24/11/2013
Filed under fatti/attualità
Tags

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive