Sustainability-Lab News > Quanto sono trasparenti i brand?

 

Quanto sono trasparenti i brand?
Posted by Redazione Blumine on 25/04/2019 - 0 commenti - view count: 204
  Rate    

Fashion Revolution pubblica la 4° edizione dell’ indice di trasparenza del  sistema globale del fashion realizzato con il supporto di  C & A Foundation e della UE.

Lo studio ha confrontato il grado di trasparenza di 200 brand in base alle loro politiche, ai modelli di governance, alla tracciabilità, ai criteri di valutazione. I risultati sono incoraggianti. Per la prima volta da quando è stato lanciato l'indice, i brand ottengono un punteggio superiore al 60%, a dimostrazione dei passi concreti e tangibili fatti per divulgare maggiori informazioni sulle loro politiche e sull’ impatto sociale e ambientale dei processi. 

Oltre alla maggiore divulgazione della lista dei fornitori, il rapporto mostra anche che il 55% dei marchi pubblica dati sulla propria impronta di carbonio annuale. Di questi, il 19,5%  descrive le emissioni di carbonio della propria supply chain, dove si verifica oltre il 50% delle emissioni del settore.

Nonostante il miglioramento visibile, c'è ancora molto margine di miglioramento.

Lo studio, ad esempio, mostra che solo il 9% dei marchi adotta procedure formali per raccogliere il dati sui fornitori e solo il 6,5% applica una politica di pagamento dei propri fornitori entro 60 giorni. 

Sono 70 i marchi di moda che  pubblicano un elenco dei loro produttori di primo livello (confezionisti) mentre 38 divulgano dati sugli loro impianti di produzione dei materiali (filatura, tessitura, tintoria e finissaggio). Tra questi 10 comunicano dati in merito alle aziende  agricole che forniscono materia prima come viscosa, cotone e lana.

I marchi con il punteggio più alto quest'anno sono Adidas, Reebok e Patagonia.


  
Posted by Redazione Blumine on 25/04/2019
Filed under studi/ricerche

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive