Sustainability-Lab News > Riciclare gli Pneumatici. Se ne parlerà a Venezia il 9 e 10 giugno prossimi.

 

Riciclare gli Pneumatici. Se ne parlerà a Venezia il 9 e 10 giugno prossimi.
Posted by Aurora Magni on 14/05/2011 - 0 commenti - view count: 4420
  Rate    

 A promuovere il convegno, Unirigon, associazione nata dall'alleanza tra l'Unione Imprese del Recupero di Confindustria e Assorigom – Associazione nazionale raccolta, riciclo e riutilizzo della gomma,  con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’industria del riciclo e del recupero degli pneumatici.

Qualche dato per capire la dimensione del fenomeno.

Secondo l'Associazione, nel 2009  sono stati generati 325.000 tonnellate di pneumatici fuori uso, ma solo il 74% viene mediamente recuperato ogni anno in Italia. La quota restante viene in parte abbandonata illegalmente sul territorio, o destinata a forme di smaltimento non sempre autorizzate né ambientalmente compatibili. Un dato che secondo le stime di Legambiente ed Ecopneus salirebbe intorno alle 100.000 tonnellate. Gli pneumatici usati avviati alla ricostruzione sono stati stimati in un quantitativo pari a circa 40.000 tonnellate.

Gli pneumatici usati possono invece essere macinati in granuli e utilizzati ad esempio  come materiale elastico da intaso per superfici sportive in erba artificiale. La  produzione di asfalti modificati è ancora un’applicazione in fase di sviluppo: la quantità di gomma utilizzata nel 2009 sulle strade italiane corrispondeva solo a circa 10 km lineari di superfici modificate. Si segnala al riguardo il progetto della Provincia Autonoma di Bolzano per l’impiego di asfalti “gommati” che ha portato all’inserimento di questa tecnologia tra quelle contemplate nei capitolati d’appalto per i lavori stradali nella Provincia. Anche Provincia di Torino,  Politecnico di Torino,   Fise Unire, Siteb ed Ecopneus hanno avviato  una sperimentazione per studiare e sviluppare gli asfalti gommati da impiegare nelle infrastrutture provinciali.

I granulati si sono dimostrati particolarmente indicati anche per le pavimentazioni elastomerici dei galoppatoi preferibili alle superfici in sabbia in quanto ridurrebbero  lo shock subito dalle articolazioni dei cavalli. Una soluzione anche ecologica: per mantenere la giusta consistenza e contenere la polverosità la sabbia deve essere frequentemente bagnato con significativo spreco di acqua così evitato.

Uno pneumatico è composto da più materiali: gomma, fili d’acciaio e fibre tessili (poliestere, poliammide, viscosa) che compongono la tela della carcassa e hanno la funzione di permettere alla struttura di resistere alla pressione.

 

 (per informazioni sul convegno: unire@fise.org )


  
Posted by Aurora Magni on 14/05/2011
Filed under fiere/eventi

Commenti
You have to login to leave a comment.

Attention: This blog is not a newspaper as it is updated without any periodicity. It can not therefore be considered an editorial product under Law n° 62 del 7.03.2001. The blog author is not responsible for the content of the comments to posts, nor for the content of linked sites. Some texts or images included in this blog are taken from the internet and therefore they considered public domain; if their publication smash any copyright, please notify us by email. They will be immediately removed.
    
Rss Rss
Blog archive