UNIC vince: solo la pelle si chiamerà pelle
Pubblicato da Aurora Magni il 14/06/2020 - 2 commenti - visualizzazioni: 194
  Voto    
  Una decisione che fa bene ai conciatori e ai consumatori ma anche alla moda vegana. Proviamo a spiegare perché. Approvata il 28 maggio 2020 e in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, la nuova legge sancisce la conclusione di un lungo lavoro di sensibilizzazione svolto da UNIC, l'associazione nazionale dei conciatori, e finalizzato a sostituire la legge ormai...

Seta e crini di cavallo possono salvare i rinoceronti
Pubblicato da Redazione Blumine il 27/02/2020 - 0 commenti - visualizzazioni: 264
  Voto    
Questa è una  notizia strana e ci piace per tre motivi: il nobile obiettivo dell’iniziativa, l’uso inusuale di fibre tessili che può suggerire applicazioni a cui ancora non si era pensato, l’approccio fuori dagli schemi nell’affrontare un problema. Partiamo appunto dal problema. Nel solo Sud Africa più di 1000 animali sono stati uccisi illegalmente...

Crescono le sensibilità animaliste dei brand del lusso
Pubblicato da Aurora Magni il 04/12/2018 - 0 commenti - visualizzazioni: 630
  Voto    
Una buona notizia: dopo Gucci che nell’autunno del 2017 ha annunciato l’intenzione di rinunciare all’uso di pellicce nelle proprie collezioni seguito da Burberry che nel settembre di quest’anno ha assunto la stessa decisione, oltre che da Furla e Versace, un altro segnale importante arriva da Chanel. La prestigiosa casa di moda francese non solo non intende più ...

Napapijri: collezione 2017/18 animal free
Pubblicato da Redazione Blumine il 26/11/2017 - 0 commenti - visualizzazioni: 1462
  Voto    
La collezione autunno/inverno 2017/18 di Napapijri è segnata dall’assenza di piuma e pelliccia e ha riscosso il plauso della LAV, da anni impegnata a contrastare l’utilizzo di prodotti di origine animale nel settore dell’abbigliamento e a sostenere lo sviluppo di una moda del tutto animal-free (www.animalfree.info). Una scelta importante perché condivisa con l’intera...

La moda diventa animalista?
Pubblicato da Aurora Magni il 30/03/2016 - 1 commento - visualizzazioni: 1902
  Voto    
Il gruppo Armani, la seconda impresa italiana per reputazione al mondo, ha deciso di abolire le pellicce da tutte le sue collezioni. La notizia è rimbalzata sulla stampa il 22 marzo scorso e rappresenta un’importante svolta nella moda. «Sono lieto di annunciare - ha infatti dichiarato Giorgio Armani - il concreto impegno del Gruppo Armani alla totale abolizione dell’uso...

Moda etica e Moda sostenibile: i PETA Vegan Fashion Awards-2015
Pubblicato da Fabio Guenza il 29/11/2015 - 0 commenti - visualizzazioni: 2977
  Voto    
Pubblicata dalla sezione UK del People for the Ethical Treatment of Animals la graduatoria della 3a edizione dei premi della moda vegana. Premiati prodotti di abbigliamento, calzature e accessori per le categorie: donna, uomo e accessori, oltre all’azienda più innovativa e allo stilista più influente. Finta pelle e pelliccia, fibre vegetali e man made i materiali privilegiati...

LAV premia la moda “animal free”
Pubblicato da Aurora Magni il 25/03/2015 - 0 commenti - visualizzazioni: 1811
  Voto    
Un’iniziativa, questa della Lega Antivivisezione, che conferma una delle indicazioni emerse dall’indagine sui brand realizzata da sustainability-lab nel luglio scorso: l’attenzione per il rispetto degli animali è  tra le priorità dai marchi della moda. Naturalmente ogni brand interpreta la sensibilità verso gli animali a modo proprio: si va da un generico...

Peta denuncia le condizioni di vita dei conigli d’angora
Pubblicato da Aurora Magni il 20/12/2013 - 5 commenti - visualizzazioni: 3224
  Voto    
La notizia era stata data a novembre dal Daily Mail che aveva diffuso  immagini e filmati shock raccolti dall’organizzazione ambientalista  Peta (People for the Ethical Treatment of Animals), sulle modalità con cui vengono allevati e tosati i coniglia d’angora in Cina, primo paese al mondo per la produzione della preziosa fibra. http://www.dailymail.co.uk/news/article-2512072/Agony-rabbits-plucked-alive -fluffy-jumpers.html L’articolo,...

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog