Sustainability-Lab News > Ambiente "conciato" per le feste... /Astannishing bad news

 

Ambiente "conciato" per le feste... /Astannishing bad news
Pubblicato da Fabio Guenza il 13/11/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 3379
  Voto    

In questo periodo stiamo pubblicando parecchie good news sul settore della concia, ma ora è il turno di una cattiva notizia, che ci viene segnalata direttamente dall'Unione Nazionale Industria Conciaria - la più importante associazione mondiale degli industriali conciari.
Stando al filmato qui sopra, pubblicato sul canale You tube di UNIC, la conceria vietnamita Hao Duong Leather, chiusa dalle autorità per ripetuti scarichi abusivi nel fiume Dong Dien, non solo era tra i membri dell'iniziativa di settore inglese per la concia sostenibile The Leather Working Group, di cui fanno parte anche marchi come Timberland, Adidas, H&M, NB, Burberry e Ikea, ma era "silver rated" secondo gli schemi dell'associazione!
leggi il comunicato  MDP LaConceria - La conceria che inquina i fiumi è "certificata" Lwg

Concesso che:

  • l'associazione ha prontamente rimosso la conceria dalla lista membri, e pubblicato la notizia in prima pagina Alleged violation in Vietnam
  • nessuno schema di certificazione può garantire che le imprese certificate siano tutte sempre conformi
  • un'indagine interna e un'azione di rimedio sarebbero in corso

salta all'occhio innanzitutto la portata dell'illegalità e della non conformità, e il danno generato.

Ma la cosa forse più interessante da sottolineare dal nostro punto di vista è il valore ridotto che presentano, in termini etici e di efficienza, le iniziative

- di parte seconda, che non ricorrono a enti terzi di certificazione
- che coinvolgono solo gli insider, le parti interessate dal lato business, e non quelle dal lato consumatori/lavoratori/ambiente

come sembra essere questo il caso, nonostante l'iniziativa si definisca "the online resource for all stakeholders in the leather industry including brands, manufacturers, suppliers, NGOs and end users", e dichiari l'obiettivo  "to work transparently, involving brands, suppliers, retailers, leading technical experts within the leather industry, NGOs and other stakeholder organisations."

Ed è chiaro che il rischio greenwashing in questi casi, vero o presunto che sia, è molto più alto.

Ringraziamo quindi UNIC per la segnalazione e auspichiamo commenti sia dall'Associazione che dall'Iniziativa, ai quali sottoponiamo il post per commenti.

___________

Bad news reported by the Unione Nazionale Industria Conciaria - the most important worldwide association of industrial tanneries.
According to the video above , posted on You tube channel of UNIC , the Vietnamese tannery Hao Duong Leather, closed by the authorities for repeated illegal dumping in the river Dong Dien, was not only among the members of the British sector initiative for sustainable tanning The Leather Working Group, which also includes brands such as Timberland , Adidas, H & M , NB, Burberry and Ikea , but it was also "silver rated" according to the schemes of the association!
Read more at Company polluting rivers is "silver rated" certified by LWG

Given that:

  •     the association promptly removed the tannery from the list members , and posted the news on the front page Alleged violation in Vietnam
  •     No certification scheme can guarantee that the certified companies are always fully compliant
  •     internal investigation and remedy action would be ongoing


the extent of the crime and non-compliance catches the eyes.

Maybe even more interesting to emphasize from our point of view, is the lesser value, in terms of ethics and efficacy, of such initiatives

- "Second party", which do not resort to external certification bodies
- Involving only the insiders, the parties involved on the business side, and not those from the side of consumers / workers / environment

as this seems to be the case, in spite of the fact that that the initiative declares itself "the online resource for all stakeholders in the leather industry including brands , manufacturers , suppliers , NGOs and end users" and declared the goal " to work transparently , Involving brands , suppliers , retailers , leading technical experts Within the leather industry , NGOs and other stakeholders Organisations."

Of course, in such cases the risk of greenwashing, real or presumed, is far higher.

We thank UNIC for reporting and we wait for comments from both Associations.

 

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog