Sustainability-Lab News > Bachi da seta OGM

 

Bachi da seta OGM
Pubblicato da Aurora Magni il 22/06/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 3908
  Voto    

  

La notizia è stata pubblicata da The Scientist.

 Toshiki Tamura,  biologo molecolare presso l' Istituto Nazionale di Scienze Agro-biologiche NIAS  in Tsukuba, Giappone, ha inserito  sequenza di DNA modificato nel genoma del baco da seta che ha cosi prodotto filamenti fluorescenti.

La seta prodotta dal baco transgenico ha la caratteristica di illuminarsi al  buio assumendo colorazioni  diversi a seconda del genere di dna utilizzato :  rosso,  in caso di utilizzo di corallo  Discosoma , arancione con il corallo Fungia concinna, verde con dna da  medusa.

La sperimentazione è stata condotta in laboratorio per più di due anni e ha coinvolto oltre 20 mila bachi da seta. Alcune difficoltà sono emerse nel processo di filatura che nella seta tradizionale prevede bagno del bozzolo in acqua ad alta temperatura (100 gradi Celsius) procedimento che si rivela dannoso per i filati transgenici e che ha spinto i ricercatori a sperimentare metodi più soft  (temperature più basse e una soluzione alcalina).  I filamenti ottenuti sono stati utilizzati nelle creazioni dello stilista  Yumi Katsura.

 

http://www.the-scientist.com/?articles.view/articleNo/36119/title/Genetically-Modified-Fashion

 

/


  
Pubblicato da Aurora Magni il 22/06/2013
Archiviato sotto studi/ricerche
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog