Sustainability-Lab News > CO₂ supercritica per Archroma

 

CO₂ supercritica per Archroma
Pubblicato da Aurora Magni il 25/02/2018 - 0 commenti - visualizzazioni: 1456
  Voto    

L’azienda chimica Archroma ha messo a punto un prodotto che consente di tingere ed agire da brillantante ottico senza utilizzo di acqua. Si tratta di un prodotto a base di biossido di carbonio che utilizza una tecnologia sviluppata dalla società olandese di ingegneria dei processi DyeCoo Textile Systems BV e che viene realizzato presso l'impianto  OBA di Archroma in Germania.Il principio alla base è il seguente: quando pressurizzata, la CO₂ diventa "supercritica" (SC-CO₂), una fase tra un liquido e un gas ed ha  un potere solvente molto alto, che consente al colorante di dissolversi e di essere trasportato e fissato alle fibre, creando bianchi brillanti e colori vibranti. La CO₂ viene recuperata dai processi industriali esistenti, riciclandone il 95% in un sistema a circuito chiuso. 

Non utilizzando acqua nè sostanze chimiche  il processo non produce acqua di scarico.

Il prodotto, denominato Ultraphor KCB è attualmente applicato dal produttore di abbigliamento  Tong Siang (gruppo Yeh), con sede in Tailandia e segna l’ ingresso di Archroma nel campo della tintura CO₂.

I vantaggi offerti dall’utilizzo della CO₂  supercritica nei processi tessili sono noti da anni (ad esempio il Politecnico di Torino ha in attivo numerose ricerche in merito) ma la tecnologia risulta ancora poco diffusa a livello industriale mentre è adottata nei processi estrattivi (ad esempio nel settore farmaceutico) . Tra i vantaggi, oltre ai risparmi idrici e alla riduzione delle emissioni da non sottovalutare,  la possibilità a fine processo di recuperare e riutilizzare CO₂  minimizzandone il consumo.

Fonte: www.archroma.com


  
Pubblicato da Aurora Magni il 25/02/2018
Archiviato sotto fatti/attualità
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog