Sustainability-Lab News > Coloranti tessili dagli scarti del mais

 

Coloranti tessili dagli scarti del mais
Pubblicato da Aurora Magni il 14/08/2019 - 0 commenti - visualizzazioni: 457
  Voto    

Ottenere coloranti naturali ma utilizzabili industrialmente è lo scopo del progetto Pastel finanziato con 500 mila euro da Fondazione Cariplo e sviluppato dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con  il consorzio di imprese e università Italbiotec e le aziende  FlaNat Research attiva in nuovi processi estrattivi da matrici vegetali di scarto e Color System per la produzione di masterbatches.

Lo studio si è focalizzato sul tutolo, la parte interna e spugnosa della pannocchia di mais colorato  solitamente considerata un rifiuto ma che è invece  ricca di antocianine, molecole che danno colorazioni naturali nelle tinte rosse, viola, blu, porpora.

I ricercatori ritengono che i coloranti in fase di sperimentazione siano potenzialmente adatti alla tintura su fibre naturali anche se non nascondono che le performance tecniche di solidità al lavaggio dei tessuti tinti possano non avere le stesse caratteristiche dei processi tintoriali standard, deficit compensato dal basso impatto ambientale del colorante.

Per valorizzare adeguatamente i territori interessati dall’iniziativa in una logica di filiera integrata ‘a km 0’, si pone anche il problema della reperibilità della materia prima, il mais colorato, attualmente poco coltivato in Lombardia. In ogni caso l’iniziativa è interessante e ci auguriamo che porti risultati utili al sistema industriale comunque interessato a soluzioni orientate alla ‘chimica verde’.

Il progetto prende in considerazione anche altri utilizzi del mais: dalla produzione di prodotti alimentari per i celiaci, all’estrazioni di oli e delle proprietà antiossidanti da destinare alla nutraceutica.

 

Fonte:

https://backend.openinnovationlombardia.it/news/news/view?id=3801


  
Pubblicato da Aurora Magni il 14/08/2019
Archiviato sotto studi/ricerche

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog