Sustainability-Lab News > Dalla Spagna una buona prassi per il riciclo delle scarpe usate

 

Dalla Spagna una buona prassi per il riciclo delle scarpe usate
Pubblicato da Aurora Magni il 22/03/2013 - 0 commenti - visualizzazioni: 4161
  Voto    

Si è chiuso nell’ agosto scorso il  progetto Naturalista e, visti i risultati recentemente pubblicati, è possibile trarre qualche considerazione  e qualche idea, magari copiabile. L’argomento che ha forse convinto l’UE a finanziare il progetto nell’ambito del piano Eco Innovation, è stata la valutazione quantitativa svolta dai ricercatori di Naturalista. Ogni anno in Europa sono venduti ben 2,6 miliardi di paia di scarpe e stivali, e un altro milione e mezzo di vecchie calzature sono buttate via, calzature che poi finiscono in discarica dove restano per secoli o negli inceneritori. 

 Grazie ad una legislazione ad hoc, come avviene già oggi con altri prodotti tipo batterie e apparecchiature elettroniche, è possibile estendere la raccolta differenziata , recuperare e destinare a nuova vita calzature usate.

Il progetto ha previsto l'installazione di bidoni in cui gettare le scarpe vecchie direttamente nei punti vendita de El Naturalista, una marca calzaturiera molto conosciuta in Spagna e originaria della regione de La Rioja. Queste vecchie calzature sono quindi state raggruppate, tagliate e macinate. Il processo di riciclo prevede il taglio in pezzetti di 12 millimetri che vengono fatti scorrere su un nastro trasportatore fornito di magneti che ne separano le parti metalliche. Il materiale rimanente viene poi ulteriormente frantumato in granuli di 3-4 millimetri che costituisce la “materia grezza” per il prossimo passaggio.

Questi granuli, infatti, sono utilizzati per tutta una serie di nuovi prodotti, come parti di scarpe nuove (suole, plantari e calzature ortopediche), oppure per la costruzione di superfici rigide come dossi artificiali anti velocità per le strade, dove questi granuli, combinati con della gomma, rappresentano addirittura il 66% del prodotto finale. Il dato forse più interessante è il grado di gradimento da parte dei consumatori:sono infatti  state vendute più di 12mila paia di scarpe riciclate.

Il progetto NATURALISTA è stato cofinanziato dal Piano d'azione per l'eco innovazione e la concorrenza dell'Unione europea e ha coinvolto partner dalla Spagna, Portogallo, Polonia e Repubblica Ceca.

 http://www.eco-naturalista.eu 


  
Pubblicato da Aurora Magni il 22/03/2013
Archiviato sotto studi/ricerche
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog