Sustainability-Lab News > Impermeabilizzare i tessuti: uno studio del MIT.

 

Impermeabilizzare i tessuti: uno studio del MIT.
Pubblicato da Aurora Magni il 07/07/2018 - 0 commenti - visualizzazioni: 1155
  Voto    

Un team di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) guidato dai professori Kripa Varanasi e Karen Gleason,  ha pubblicato sulla  rivista Advanced Functional Materials i risultati di una ricerca sui processi finalizzati a conferire  idrorepellenza ai tessuti naturali.

Le soluzioni solitamente adottate utilizzano  generalmente  polimeri a catene perfluorurate e recentemente, a seguito delle pressioni degli stakeholders sulla pericolosità ambientali dei polimeri a  catena lunga (C8) molti produttori hanno optato per catene più brevi (C6). Secondo i ricercatori questo approccio riduce l’efficacia del grado di idrorepellenza dei materiali, inoltre, poiché i trattamenti vengono effettuati immergendo il tessuto in un bagno, il polimero tende a intasare i pori della superficie riducendone la traspirabilità, caratteristica che può essere ristabilita sottoponendo il materiale ad un trattamento ad aria compressa, operazione che aumenta i consumi energetici e compromette l’efficacia del polimero impermeabilizzante.

 La soluzione proposta dal MIT consiste nell’utilizzare  un polimero a catena più corta ma dalle performance migliorate e distribuirlo sulle fibre con un processo a deposizione di vapore chimico iCVD , tecnica che è stata sviluppata negli ultimi anni dai ricercatori.

Il processo  non comporta bagni in acqua  e può essere fatto a bassa temperatura. Produce un rivestimento molto sottile e uniforme che segue i contorni delle fibre e non causa alcun intasamento dei pori, eliminando così la necessità di la seconda fase di lavorazione ad aria compressa. 

I tessuti trattati hanno superato positivamente la batteria di test per verificare idrorepellenza e antimacchia a cui sono stati sottoposti.

Il team prevede di continuare a lavorare sull'ottimizzazione della formula chimica per la migliore idrorepellenza e sta effettuando le procedure per ottenere il  brevetto.

http://news.mit.edu/2018/coatings-make-natural-fabrics-waterproof-0629

 

 


  
Pubblicato da Aurora Magni il 07/07/2018
Archiviato sotto studi/ricerche
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog