Sustainability-Lab News > Prato: è di moda il mio futuro

 

Prato: è di moda il mio futuro
Pubblicato da Redazione Blumine il 25/10/2017 - 0 commenti - visualizzazioni: 1171
  Voto    

E’ durata una settimana l’iniziativa promossa da Confindustria Toscana Nord per avvicinare i giovani al settore del tessile-abbigliamento e alle professioni tradizionali ma soprattutto nuove che il comparto può offrire. Un’iniziativa che ha alla base un più ampio progetto con esperienze di alternanza scuola-lavoro, progettazione congiunta fra scuole e imprese di percorsi didattici specifici, momenti di orientamento, laboratori al Museo del Tessuto. Più di 500 i ragazzi coinvolti, in particolare frequentanti l’Istituto Buzzi e il liceo artistico Brunelleschi.

Un segnale di fiducia per il futuro, hanno spiegato i promotori, che considerano le fasi più dure della crisi ormai alle spalle.

Sono oltre 18mila gli addetti occupati nelle 2834 imprese tessili del distretto a cui si aggiungono oltre 15mila nelle 3712  confezioni. Con 2,75 miliardi di euro di fatturato nel 2016 di cui il 59% dovuto all’export il settore conferma la sua vitalità. Ma c’è bisogno di tecnici, si legge nelle interviste ai promotori dell’iniziativa a cui è sembrato utile ‘aprire le porte delle aziende’ e far toccare con mano la realtà del settore. Un’iniziativa che sarà ampliata e ripetuta in futuro.


  
Pubblicato da Redazione Blumine il 25/10/2017
Archiviato sotto fatti/attualità
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog