Sustainability-Lab News > Prato: si certificano le imprese etiche

 

Prato: si certificano le imprese etiche
Pubblicato da Aurora Magni il 25/10/2017 - 0 commenti - visualizzazioni: 1523
  Voto    

RB TEX – Responsible Business Textile è la certificazione etica lanciata dalla Camera di Commercio di Prato, risultato di un lavoro lungo e attento, portato avanti in collaborazione con PIN, Confartigianato Prato, Confindustria Toscana Nord e CNA Toscana Centro. L’obiettivo è dare alle imprese del territorio uno strumento di valorizzazione e documentazione delle politiche di attenzione alle condizioni di lavoro e di sicurezza degli addetti.

Non è un caso che una simile certificazione nasca a Prato, un’area in cui le imprese borderline con l’illegalità non mancano: può sembrare superfluo enfatizzare l’importanza ‘del rispetto delle regole’ ma evidentemente i promotori hanno validi motivi per lanciare una simile iniziativa.

Dobbiamo dare per scontato che il rispetto delle regole è il minimo sindacale: chi non rispetta le regole va buttato fuori. Ma chi si impegna e punta sulla correttezza va valorizzato e soprattutto raccontato. Dobbiamo comunicare meglio le nostre eccellenze, toglierci le etichette negative che ci hanno attaccato e che danneggiano le nostre imprese”, ha dichairato Matteo Biffoni, sindaco di Prato. 

Dal canto suo Luca Giusti, presidente della Camera di Commercio di Prato ha ribadito: “Abbiamo creato un modello di certificazione che dà valore al lavoro delle aziende che hanno deciso di puntare sull’etica.  I marchi della moda ormai vogliono lavorare solo con catene di fornitura qualificate e noi abbiamo tante aziende che possono lavorare ai massimi livelli. La certificazione vuole aiutare queste imprese a raccontarsi e a promuoversi”.

6 le aziende che hanno partecipato alla sperimentazione del modello di certificazione e che ieri hanno ottenuto i primi certificati. Sei storie di eccellenza di aziende che del rispetto delle regole e sulla loro attenzione per il territorio in cui operano hanno fatto un fattore competitivo:

-       GT2000

-       Ritorcitura Vignolini

-       Vaporizzo Lia

-       Tris&Co

-       MaVi

-       Cunningam

Fonte: CCIAA Prato


  
Pubblicato da Aurora Magni il 25/10/2017
Archiviato sotto fatti/attualità

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog