Sustainability-Lab News > Radici Group per la circular economy

 

Radici Group per la circular economy
Pubblicato da Redazione Blumine il 20/05/2018 - 0 commenti - visualizzazioni: 1132
  Voto    

Il 16 maggio scorso RadiciGroup, ha aderito al progetto Make Fashion Circular promosso dalla Ellen Mac Arthur Foundation. Con l’adesione-si legge nel comunicato stampa- l’azienda intende rafforzare i suo impegno per fornire al sistema  della moda e del tessile materie prime sostenibili e progettate in una logica di circolarità mediante l’eco-design,materie prime second life e prodotti riciclabili.

 Grazie all’ integrazione verticale nei settori della chimica, della plastica e delle fibre sintetiche, RadiciGroup intende infatti concretizzare l’impegno collaborando con tutti gli attori dell’industria per offrire soluzioni innovative.

In quanto alla Make Fashion Circular si tratta di un’iniziativa lanciata da Burberry Group, Gap, H&M, HSBC, NIKE e Stella McCartney e che ha  già ottenuto l’adesione di imprese, autorità locali, marchi di moda e designer. Insieme a RadiciGroup hanno infatti aderito DuPont Biomaterials, Fung Group, Hallotex, I:Collect, Inditex, Kering, Lenzing Group, London Waste and Recycling Board, Nanushka, Primark, Solvay, Texaid, Tintex Textiles, VF Corporation e W.L. Gore and Associates.

Grazie al progetto, spiega la Fondazione, l’industria della moda potrebbe recuperare 460 miliardi di dollari oggi persi per un sottoutilizzo dei capi di abbigliamento. Ulteriori 100 miliardi di dollari potrebbero arrivare da abiti ancora utilizzabili, che vengono però bruciati o conferiti in discarica come rifiuti.


  
Pubblicato da Redazione Blumine il 20/05/2018
Archiviato sotto fatti/attualità

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog