Sustainability-Lab News > Report Nova Institute sui biocompositi

 

Report Nova Institute sui biocompositi
Pubblicato da Redazione Blumine il 18/05/2019 - 0 commenti - visualizzazioni: 418
  Voto    

"Carbon Footprint and Sustainability of Different Natural Fibres for Biocomposites and Insulation Material – è uno studio recentemente sviluppato da Nova Institute che confronta l’impronta ambientale dei compositi in fibra naturale con quelli solitamente utilizzati in fibra di vetro e minerale nell'industria automobilistica.

Lino,  canapa, iuta e kenaf utilizzati nei compositi hanno un’impronta ambientale più bassa se confrontate con fibre di vetro e minerali. La produzione di 1 tonnellata di fibre di vetro ha un'impronta di carbonio di circa 1,7-2,5 tonn. di CO 2 -eq, mentre le fibre naturali hanno solo un'impronta di circa 0,35-0,55 tonn. di CO 2-eq per tonn. di fibra (-80%).

Non si registrano invece significative differenze confrontando le diverse fibre naturali tra loro prima di essere sottoposte ai processi produttivi. Le variazioni possono dipendere da fattori quali l’utilizzo di fertilizzanti durante la crescita della pianta. Ad esempio la sostituzione dei fertilizzanti minerali con fertilizzanti organici nella coltivazione della canapa consente di ridurre dì ridurre da 400 a 360Kg di CO 2 -eq per tonnellata di fibra. Le fibre di canapa prodotte in Europa possono essere sottoposte al sistema di certificazione ambientale ISCC PLUS, che pone criteri rigidi riguardo l’impronta di carbonio.

Considerando inoltre l'assorbimento di CO 2 durante la fotosintesi clorofilliana,  le emissioni di GHG (gas ad effetto serra)  per le fibre naturali sono notevolmente ridotte.

 I vantaggi delle fibre naturali in fase di coltivazione diminuiscono durante le fasi di lavorazione del composito che mostra comunque un’impronta ambientale inferiore rispetto i materiali realizzati in fibra di vetro (-50%).

I risultati dello studio saranno presentati al pubblico per la prima volta e discussi in occasione della 16 ° dell'EIHA canapa Conferenza, 5-6 Giugno a Colonia, durante i lavori della più grande conferenza mondiale su canapa industriale. http://www.eiha-conference.org

Lo studio è scaricabile qui

 


  
Pubblicato da Redazione Blumine il 18/05/2019
Archiviato sotto studi/ricerche

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog