Sustainability-Lab News > RINA dà l’ok alla targa di “Sustainable technologies”

 

RINA dà l’ok alla targa di “Sustainable technologies”
Pubblicato da Aurora Magni il 18/07/2012 - 0 commenti - visualizzazioni: 3247
  Voto    

Da tempo seguiamo con piacere le iniziative  di Acimit  finalizzate ad incentivare e valorizzare tecnologie sostenibili, perché è certamente difficile fare prodotti a basso impatto ambientale senza macchine ed impianti adeguati. Molti ricorderanno quindi il progetto “Sustainable technologies”, con cui  ACIMIT ha  realizzato la targa verde che ha contraddistinto le tecnologie eco  presentate da alcune aziende alla scorsa edizione di ITMA, un documento che ha la finalità di identificare e rendere facilmente comprensibili le performance energetiche e ambientali del macchinario tessile, in particolare, segnalando la quantità di emissioni equivalenti di anidride carbonica (Carbon Footprint - CFP), prodotte durante il funzionamento.

Ora, per confermare come non  si tratti solo di iniziative promozionali, l’Associazione ha scelto RINA (www.rina.org), organismo internazionale di certificazione, per definire e validare il disciplinare per il rilascio della targa verde ACIMIT. Le aziende aderenti al progetto “Sustainable technologies” sono obbligate infatti a seguire un regolamento di attuazione e un’istruzione operativa sulle misurazioni delle prestazioni energetiche/ambientali dichiarate sulla targa verde.  RINA non si limita a definire le regole, ma ne verifica anche la corretta applicazione a garanzia della veridicità dei valori di prestazione presenti sulla targa verde ACIMIT. Ogni anno infatti - questo prevede il disciplinare - un campione par al 20% delle aziende aderenti al progetto viene sottoposto ad una verifica di sorveglianza da parte di RINA, che controlla le modalità di misurazione dei parametri e le condizioni operative delle macchine oggetto del labelling.

RINA quest’anno ha verificato le targhe verdi di 6 aziende tra le 34 che, ad oggi, hanno la possibilità di utilizzare questo strumento: Flainox, Itema, Jaeggli, Reggiani, Santoni, Tonello. E così lo scorso 25 giugno RINA ha emesso il certificato di conformità  del processo di rilascio della targa verde.


  
Pubblicato da Aurora Magni il 18/07/2012
Archiviato sotto fatti/attualità

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog