Sustainability-Lab News > Una maglia per recuperare petrolio sversato in mare

 

Una maglia per recuperare petrolio sversato in mare
Pubblicato da Aurora Magni il 18/08/2015 - 0 commenti - visualizzazioni: 2696
  Voto    

E’ stata messa a punto da un gruppo  di ricercatori della Ohio State University (OSU) e consiste in una maglia in acciaio inossidabile in grado di  catturare  l'olio filtrando acqua contaminata. Il filamento d’acciaio  che la costituisce  è rivestito  con un polimero sottilissimo contenete dei tensioattivi (detti anche surfactanti), una categoria di sostanze usate di solito nella produzione di saponi e detergenti. Per legare il polimero alla superficie metallica si è fatto ricorso a  nanoparticelle di silicio, che oltre a fungere da collante  donno alla superficie  una rugosità funzionale a ridurre l'area di contatto con il liquido da repellere, come insegnano gli studi sulla foglia del loto. Parallelamente si sta studiando la possibilità di sostituire le nanoparticelle di silicio con dei nanotubi di solfuro di molibdeno, mille volte più piccoli di un capello umano. Oltre all’efficacia della maglia testata in laboratorio, uno degli aspetti più promettenti riguarda l'utilizzo di materiali non tossici e facilmente reperibili. 

 Sviluppi futuri: oltre ad essere utilizzato nel recupero di olii durante i disastri ambientali in mare, il materiale brevettato può essere utile come trattamento antimacchia su superfici di diversa natura. I ricercatori infatti stanno lavorando a rendere più sottile e trasparente il film tanto che si pensa ad un suo utilizzo nel rivestimento di vetrate.  Si evidenzia inoltre il basso costo  di produzione, stimato in un dollaro per metro quadrato.

Il rapporto completo è scaricabile qui: http://www.nature.com/articles/srep08701

La notizia è stata riportata da focus.it del 18 aprile scorso.

 


  
Pubblicato da Aurora Magni il 18/08/2015
Archiviato sotto fatti/attualità
Tags

Commenti
Bisogna effettuare il login per poter lasciare un commento.

Attenzione: Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
    
Rss Rss
Archivio blog