DTXLeader > I principi dell'impegno Detox

 

I principi dell'impegno Detox
Pubblicato da admin tessuti_sostenibili - 0 commenti - visualizzazioni: 2035
  Voto    

Il Greenpeace Detox Commitment è un impegno morale, unilaterale e pubblico assunto dall’impresa che lo sottoscrive:

  • impegno morale: riguarda i comportamenti che l’impresa ritiene giusto o non giusto adottare in materia di uso delle sostanze chimiche. Non è, dunque un impegno legale che implica sanzioni per gli inadempienti o una certificazione che implica audit o verifiche di conformità. L’impresa è responsabile del proprio impegno verso i suoi clienti, i consumatori finali e i suoi fornitori;
  • Impegno unilaterale: è una libera iniziativa dell’impresa. Non è un contratto o accordo con Greenpeace o altra organizzazione. Greenpeace ha definito un protocollo a cui l’impresa unilateralmente si impegna e da cui si può liberamente disimpegnare nel momento in cui non lo ritenga più adeguato;
  • Impegno pubblico: è preso pubblicamente, il testo dell’impegno e i materiali che lo accompagnano (M-RSL, test su acque o prodotti ecc) sono resi pubblici mediante pubblicazione sul sito web dell’impresa.

Il Greenpeace Detox Commitment definisce alcuni principi generali per i quali l’impresa:

  • condivide l’urgenza dell’eliminazione del rilascio nell’ambiente delle sostanze chimiche pericolose utilizzate nel ciclo produttivo;
  • adotta il principio di precauzione, secondo il quale si devono intraprendere azioni preventive anche quando non vi sono prove scientifiche conclusive riguardo alla pericolosità di una sostanza chimica. Le azioni preventive includono l’analisi di tutte le possibili alternative tecniche e/o lo sviluppo di soluzioni alternative quando queste non esistano già. Nei casi in cui non siano disponibili soluzioni tecniche per la sostituzione delle sostanze pericolose che consentano pari livelli di qualità ed economicamente accettabili, l’azione richiesta è l’attenzione a, e la promozione di, iniziative che possano in futuro portare alla realizzazione delle soluzioni tecniche.
  • s’impegna alla eliminazione delle sostanze pericolose dall’intero ciclo di vita dei prodotti che produce o vende, inclusi tutti i processi associati alla loro produzione nella propria supply chain. Impegnarsi nei confronti della supply chain significa intraprendere azioni di pressione e informazione sui fornitori;
  • condivide il principio che per eliminare le sostanze pericolose è necessaria la trasparenza riguardo al loro uso in tutta la supply chain;
  • riconosce che per rispettare gli impegni di eliminazione delle sostanze pericolose è necessario adottare un forte sistema di controllo e vigilanza;
  • s’impegna a pubblicare sul proprio website tutta la documentazione relativa all’impegno e le informazioni che ne provano il rispetto.

 

Commenti
Commenti post chiusi